Gossip News » Primo Piano » Alessia Marcuzzi attacca Francesco Facchinetti, poi scoppia la pace

Alessia Marcuzzi attacca Francesco Facchinetti, poi scoppia la pace

Alessia Marcuzzi non digerisce l’intervista rilasciata da Francesco Facchinetti al settimanale di gossip Chi e attacca l’ex compagno salvo, poi, tornare sui suoi passi e spiegare effettivamente tutta la vicenda. Tutto è nato dalla didascalia che introduce l’intervista in cui Facchinetti attacca Alessia Marcuzzi, rea di non essere andata a trovarlo quando è nato il piccolo Leone. L’impostazione dell’intervista, però, non è affatto piaciuta ad Alessia Marcuzzi e Francesco Facchinetti che, sui rispettivi profili Facebook, hanno spiegato ai fans cosa è accaduto.

alessia marcuzziALESSIA MARCUZZI E FRANCESCO FACCHINETTI: DOPO LO SCONTRO, SCOPPIA LA PACE

Alessia Marcuzzi, su Facebook, ha mostrato tutto il suo disappunto per le parole di Francesco Facchinetti sebbene, quest’ultimo, le abbia spiegato di non aver mai pronunciato quelle parole: “Leggo con stupore l’intervista di Francesco sul settimanale Chi. Di solito non rispondo pubblicamente alle provocazioni e preferisco chiarirmi di persona, ma stavolta sono abbastanza dispiaciuta per alcune sue affermazioni dove si percepisce una realta’ distorta da cio’ che e’ accaduto. Francesco mi dice di non aver mai detto quelle frasi, ma davvero avrei preferito che non si parlasse del nostro privato. La compagna di Francesco ha partorito il piccolo Leone nella mia citta’, assistita dalla mia amica e ginecologa Daniela, proprio perche’ si sono fidati di una persona meravigliosa come lei, che ha fatto nascere entrambi i miei due bimbi. Io ero fuori per lavoro e poi sono andata qualche giorno fuori con Mia per cercare di evitarle uno scombussolamento troppo forte in una circostanza molto intima e delicata come questa ( cosa condivisa con Francesco) . Sono stata la prima a sapere della nascita del piccolo Leone e al telefono ho pianto di gioia con lui. Leone aveva indosso il golfino azzurro di mio figlio Tommaso quando e’ nato, ed io mi sono emozionata… Ci siamo mandati foto, guardati su facetime e Mia e’ serena. Faccio di tutto per preservare mia figlia, che tra l’altro pur essendo cosi’ piccola, ha accettato molto bene la nascita del suo fratellino. Ho scritto un post qui su facebook di auguri da parte nostra , ma avevo sbagliato una cosa nella scrittura, quindi l’ho cancellato e poi riscritto….nessun mistero. Scusate se mi sono dilungata ma ci tenevo a precisare delle cose per me molto importanti. La nostra e’ una famiglia allargata come tante e i miei figli sono molto felici perche’ circondati da tanto amore…..e questa e’ l’unica cosa che conta. Un bacio a tutti”.

Dall’altra parte, Francesco Facchinetti, neo papà del piccolo Leone, ha voluto raccontare la sua versione dei fatti: “In questi giorni vi ho raccontato quello che mi è successo come se foste veramente dei miei amici, la verità è che lo siete. Tra tutte le cose belle, non vi ho detto qualcosa di speciale che è accaduto che per me vuol dire molto. Quando è nato Leo, poche ore dopo, suona il mio telefono e io, essendo completamente in un altro mondo, rispondo senza guardare chi fosse. Dall’altra parte una voce emozionata mi dice delle cose bellissime che mi hanno fatto piangere: era Alessia. Questo gesto, piccolo ma per me IMMENSO, è il significato vero di famiglia allargata. Succede che 2 persone si incontrino, amino e facciano una figlia. Succede poi, che le strade si dividano e, senza spaccare i piatti sul pavimento, senza mettersi le mani addosso, senza mancarsi di rispetto, si proceda la vita su 2 strade differenti. Poi succede che queste 2 persone incontrino altre 2 persone con cui provino a costruire una nuova famiglia. Questo è quello che è successo tra di noi. Non stare più insieme ad una persona non vuol dire perdere l’affetto e il rispetto che hai nei suoi confronti. Spero di avervi fatto capire un po’ più di me e di noi. Vi voglio bene”.

Insomma, Alessia Marcuzzi e Francesco Facchinetti sono una famiglia allargata che cerca di rendere serena e felice la vita della piccola Mia.