Gossip News » Primo Piano » Tina Cipollari furiosa: “Sono stata truffata, insultata e ricattata”

Tina Cipollari furiosa: “Sono stata truffata, insultata e ricattata”

Non è un periodo positivo per Tina Cipollari che, dopo essere stata costretta a smentire in tutti i modi le voci su una presunta crisi del suo matrimonio, deve fare i conti con una truffa organizzata ai suoi danni. E’ la stessa opinionista di Uomini e Donne a spiegare di essere stata truffata da un locale pubblicando un lungo post su Facebook.

tina cipollariTINA CIPOLLARI E LA TRUFFA

Stavolta i guai per Tina Cipollari non arrivano dal gossip: “Amori miei sono a Torino, non sto male anzi, sono viva e vegeta. Avrei voluto baciare e salutare tutte le persone accorse per me (poveri malcapitati), ma “qualcuno” ha pensato bene di truffarmi! Vorrei ricordare a tutti voi, compresi gli organizzatori di serate o gli agenti, che “gli ospiti speciali” non vanno in un locale con tanto di contratto per beneficenza… La beneficenza si fa per altre cause che spesso sono di primaria importanza. Torino resta una bella città, peccato solo ci vivano alcune pessime persone … Pessime e poco serie, anzi, per niente… Altro che milionari, pezzenti! E hanno anche avuto il coraggio di far dire dalla vocalist che l’ospite non si è presentato per via di un malore improvviso. Per finire, la giusta ciliegina sulla torta… Volevano che mi pagassi l’hotel! Roba da matti! Non gli è bastato riempirmi di insulti al telefono, hanno anche provato a ricattarmi quei signori lì: “Se non vieni diremo a tutti che sei contro i gay!”. Ma stiamo scherzando? Prenderò ovvi provvedimenti nei confronti di questi pagliacci da circo! SIA CHIARO! Un bacio Tina Cipollari”.

Successivamente, Tina Cipollari ha spiegato con un commento quello che sarebbe accaduto: ” successo semplicemente che sono stata truffata, mi spiace solo per il gran pubblico che è intervenuto e nonostante tutto ha contribuito pagando alla grande truffa… Hanno truffato me e usando la mia immagine hanno adescato voi… Per di più hanno detto che io non stavo bene… Io sto benissimo! Nessun capriccio e nessun malore”.