Gossip News » Primo Piano » Uomini e Donne, parla la figlia di Rosetta: “Maria De Filippi era come…”

Uomini e Donne, parla la figlia di Rosetta: “Maria De Filippi era come…”

La scomparsa di Rosetta, la simpatica protagonista del trono over di Uomini e Donne, ha rattristato sia il pubblico del programma che la stessa Maria De Filippi legata alla nonnina da un affetto sincero. A parlarne è la figlia di Rosetta, Pina, dalle pagine del settimanale di gossip, Di Più.

uomini e donne rosetta e maria de filippiUOMINI E DONNE: PARLA LA FIGLIA DI ROSETTA

Mia madre era molto legata a tutti i ragazzi della produzione del programma. Mi manca tanto. Mi ha insegnato che nella vita non bisogna mollare mai e che c’è sempre chi sta peggio di noi. Eppure, mamma di sacrifici ne ha fatti tantissimi. Ha iniziato a lavorare da ragazzina, in una fabbrica di esplosivi e per non consumare l’unico paio di zoccoli che aveva andava al lavoro scalza“, ha dichiarato la signora Pina.

Rosetta era legata a tutta la redazione di Uomini e Donne: “Negli ultimi tempi, proprio per via della sua debole salute, mamma non era più andata a Roma per partecipare alla trasmissione. Tuttavia, ogni settimana, Maria e lo staff della sua redazione, in particolare Paola, chiamavano per sapere come stava. Mamma, insomma, oltre a me, la sua unica figlia, e i suoi cinque nipoti, aveva, in un certo senso, “adottato” Maria De Filippi come “sesta” nipote e lei ricambiava con grande affettuosità”.

La figlia di Rosetta, poi, ha raccontato come è cambiata la vita della madre con la partecipazione a Uomini e Donne: “L’amore della sua vita non c’era più e anche se lei non lo dava a vedere e andava avanti, i suoi silenzi tradivano un dolore sordo. Poi per fortuna, è arrivata Maria e la sua vita ha preso inaspettatamente una piega diversa”.

Sul look: “Quando il fine settimana uscivamo insieme, si fermava in ogni negozio, provava il capo che le sembrava più strano e poi veniva da me e mi diceva: “Questo lo porto a Roma e lo metto in tv, mi piace stupire”. Come quella volta che comprò un paio di occhiali rosa e ha voluto a tutti i costi indossarli. Io ricordo che un po’ mi imbarazzavo quando la vedevo così, però poi il calore del pubblico, la gente che mi fermava per strada, e mi ferma tuttora, per farmi i complimenti mi hanno fatto capire che il successo di mia madre era proprio dovuto alla sua spontaneità”.

Infine, nonostante la popolarità raggiunta, Rosetta non ha mai voluto partecipare ad altri programmi: “Si è sempre rifiutata di andare in altre trasmissioni. Mi diceva: “Io vado solo da Maria; gli altri, se hanno bisogno, vengono a casa mia, ma io per loro non mi sposto”. Purtroppo, negli ultimi mesi, nemmeno Maria è riuscita nel miracolo di farla muovere da casa.Tuttavia, è riuscita nel miracolo di regalarle una seconda giovinezza e per questo non smetterò mai di ringraziarla”.