Gossip News » Primo Piano » Luca Barbareschi andava a trans: le accuse di Massimo Fini

Luca Barbareschi andava a trans: le accuse di Massimo Fini

Il giornalista Massimo Fini scatena il gossip con le rivelazioni shock pubblicate sulla sua ultima fatica letteraria, l’autobiografia “Una vita“.

Fini si è scagliato in particolare contro Luca Barbareschi, rivelando particolari della sua vita e piccoli episodi che probabilmente l’attore non avrebbe mai voluto vedere pubblici. Ecco, per esempio, cosa racconta Massimo sulla presunta passione di Barbareschi per i transessuali:

Alle quattro e mezza suona il citofono. Sono Luca. Sono al quinto ‘travesta’, ho bisogno di trecento euro. È Luca Barbareschi. Gli do i trecento euro e si dilegua nella notte. Questa scena, nel corso degli anni, si sarà ripetuta tre o quattro volte. L’ultima un paio di anni fa.

Il racconto prosegue e Massimo sottolinea che ai tempi Barbareschi era felicemente fidanzato. E che durante quelle richieste di aiuto notturne era decisamente… fuori di sé.

lo non dò mai giudizi sulle perdizioni altrui. Ho già da pensare alle mie. Né tantomeno azzardo predicozzi morali. Ma quella sera, sapendo che aveva trovato un equilibrio con una nuova compagna, meno spettacolare di altre ma evidentemente più adatta, gli dissi: Luca, fermati… Ma sapevo che non c’era nulla da fare. Quando una persona è in quelle condizioni non sente ragioni. Era in condizioni spaventose, alla Lapo Elkann.

Per fortuna ci aveva pensato lo stesso Barbareschi, due anni fa, a parlare per primo dei proprio problemi di droga in un’intervista pubblicata da Vanity Fair.

Non contento, il giornalista ha però rivelato un altro particolare piuttosto intimo…

Sposato con una bella ragazza, tre figlie, Barbareschi aveva già allora una certa vocazione per l’autodistruzione. Che per lui passava per il sesso e i travestiti. Una notte mi confidò di essere diventato impotente. Mi raccontò che il suo medico gli aveva detto che era in preda a una sorta di schizofrenia. Quando andava, senza alcuna protezione, con i travestiti, i transgender o altri tipi del genere, rischiando l’AIDS, pensava che ad agire fosse un altro…