Gossip News » Primo Piano » Uomini e Donne, il passato doloroso della dama Alba del trono over

Uomini e Donne, il passato doloroso della dama Alba del trono over

Negli ultimi tempi, il trono over di Uomini e Donne ha cambiato i suoi protagonisti. Dopo le tante richieste del pubblico, la redazione di Maria De Filippi ha deciso di portare nel parterre del trono over nuove dame e nuovi cavalieri. E così, con l’addio dei protagonisti storici come Barbara De Santi, Antonio Jorio ed Elga Profili, nuove dame e nuovi cavalieri sono pronti per cercare l’amore a Uomini e Donne. Tra le nuove arrivate, in particolare, spicca la presenza di Alba Palamenghi.

uomini e donne albaUOMINI E DONNE: IL PASSATO DOLOROSO DELLA DAMA ALBA

Alba Palemenghi si è messa in mostra dando del filo da torcere alla dama storica del trono over di Uomini e Donne, Gemma Galgani. La dama, infatti, cerca di rubare tutti i pretendenti a Gemma ma, nonostante la sua aria serena, Alba Palamenghi nasconde un passato molto doloroso.

Alba Palamenghi, nel suo breve percorso a Uomini e Donne, si è attirata su di sé le critiche per essersi rivolta più volte al chirurgo plastico. Della sua vita, però, si sa davvero poco ma, scovando tra i vari siti di gossip scopriamo che Alba non ha avuto una vita facile.

Alba Palamenghi è stata sposata fino al 2002 con un noto avvocato civilista di Torre Del Greco con il quale ha avuto un unico figlio, Gianmario, morto nel 2009 a causa di un incidente automobilistico. Meno di un anno dopo, Alba fu costretta a fare i conti anche con una denuncia per stalking, fatta dal suo ex marito. Il giudice, però, la giudicò completamente innocente.

Fu la stessa Alba a raccontare della denuncia in un’intervista rilasciata nel 2010 al sito Torremare: “Tutto è cominciato qualche mese dopo la morte di mio figlio. Per onorare la sua memoria, decisi di rilevare la sua attività (il giovane possedeva un negozio di abbigliamento, ndr) e di portarla avanti per rendergli onore. Ma il negozio era di proprietà di mio marito, per cui per riuscire a tirare avanti con l’impresa dovevo avere necessariamente contatti con lui”.

Sulla denuncia, Alba spiega: “In realtà volevo solo parlargli della situazione patrimoniale del negozio e degli assegni familiari che in 8 anni non mi aveva mai corrisposto. Dopo la morte di Gianmario, lui si è risposato con una donna più giovane di 20 anni e ha avuto un altro figlio”.