Gossip News » Reality Show » Isola dei Famosi » Isola dei Famosi, Valerio Scanu: “Sapevo già di Playa Desnuda”

Isola dei Famosi, Valerio Scanu: “Sapevo già di Playa Desnuda”

Mara-Venier-playa-desnuda-isolaValerio Scanu si è piazzato quarto all’Isola dei Famosi nonostante fosse tra i favoriti per la vittoria. La stessa compagna d’avventura Cecilia Rodriguez ha dichiarato che c’era qualcosa di strano nel televoto e che il fatto di aver battuto Scanu in finale l’abbia lasciata senza parole.

In fondo però lo stesso Valerio non è rimasto particolarmente sconvolto: “Anche a Tale e Quale Show sono arrivato quarto, ma può essere che fra un paio di giorni mi arrivi la rettifica come per Rai1 – ha raccontato il cantante a Vanity Fair – Forse potevo aspettarmi di arrivare più in alto, ma sinceramente, quando mi hanno detto che sarei uscito, non ho più pensato all’isola, ma solo a ciò che mi aspettava dopo“.

Io penso che dopo il mio percorso all’Isola sarebbe stato troppo scontato se avessi vinto – ha aggiunto Scanu – La finale è stata un po’ anomala, perché non capivi quando il televoto si apriva e quando si chiudeva. Ero molto teso, ma una volta finito il gioco, non m’interessava più di niente, anche quando mi dicevano “non sai cosa ti ha detto quello” e “non sai cosa ti ha detto quell’altro”: non me ne frega niente, perchè non m’interessa la gente negativa che c’era sull’Isola. Mi porto dietro solo tre amiche: con Charlotte Caniggia c’è stato un imprinting pazzesco, per esempio. Mi sono trovato meglio con una Cristina e con una Cecilia, rispetto alle elucubrazioni di alcuni concorrenti“.

Valerio è anche stato il protagonista indiretto del mega spoiler di Mara Venier, rea di aver rivelato ai naufraghi l’esistenza di Playa Desnuda. “Io che ci fosse un’altra isola l’ho sempre saputo – ha però dichiarato a sorpresa Valerio – L’ho scoperto. I primi rumors sull’Isola davano questo modello francese e Cecilia come partecipanti. E, alla fine, mi sembrava strano che non ci fossero fra le foto ufficiali. Cercavamo di indagare nei colloqui con gli autori e, nonostante qualche faccia impassibile, ho capito che ci fosse qualcosa che non andava. Non sapevo, però, che fossero nudi“.