Gossip News » Primo Piano » Amedeo Andreozzi e Alessia Messina: la prima intervista della delusa Alessandra Costa

Amedeo Andreozzi e Alessia Messina: la prima intervista della delusa Alessandra Costa

E’ passata una settimana dal giorno in cui Amedeo Andreozzi ha scelto Alessia Messina. Da allora la coppia di Uomini e Donne non si è ancora separata. Dopo aver trascorso qualche giorno a Napoli, attualmente, Amedeo e Alessia si trovano in Sicilia dove l’ex tronista napoletano sta conoscendo la famiglia della sua fidanzata. Eppure c’è ancora qualcuno che nutre dei dubbi sulla sincerità della coppia, in particolare di Alessia Messina. Stiamo parlando di Alessandra Costa, corteggiatrice di Amedeo Andreozzi che, ai microfoni di Isa e Chia, ha espresso la sua opinione sull’amore che sarebbe nato tra i due.

amedeo andreozzi e alessia messinaAMEDEO ANDREOZZI E ALESSIA MESSINA: PARLA ALESSANDRA COSTA

L’intervista di Alessandra Costa non poteva non cominciare dai motivi che l’hanno spinta a partecipare a Uomini e Donne:”Guarda, ti rispondo come ho risposto quando sono andata a fare il provino: ‘Sono un po’ come la suora Camilla, tutti la vogliono, ma nessuno se la piglia!’, questa è la storia della mia vita (ride, ndr)! Quindi mi sono detta ‘Perché no? Magari a Uomini e Donne mi si prenderanno!’… invece neanche là mi si sono presi! C’è un problema di fondo che devo risolvere a questo punto! Io rido per non piangere… in tutta onestà, ci sono rimasta molto male, ma il mio carattere mi porta a reagire, non sono una persona che si piange addosso! Ero scesa molto spensierata per fare una nuova esperienza, ma poi smette di essere gioco, ci investi del tempo, delle emozioni…”.

Alessandra Costa decide di partecipare per corteggiare Fabio Colloricchio: “Ebbene sì. Fabio, però, non si è dimostrato molto interessato a me, tant’è che mi aveva eliminato. Poi mi ha fatto richiamare dalla redazione per tornare, ma non ho mai veramente avuto modo di confrontarmi con lui. In studio alzavo la mano per parlare e non mi veniva data la possibilità di farlo e già lì non capivo perché m’avesse ricercata. Dopo la registrazione della puntata del ripescaggio, mentre ero in camerino, è venuto Amedeo da me. Mi ha detto che gli piacevo e che non gli importava che fossi scesa per Fabio, era comunque interessato a conoscermi. Ti dirò, a parte che da vicino è bello come il sole (in tv non rende abbastanza!) ma mi era piaciuto molto il suo carattere, che è molto simile al mio, e facendo quel gesto ha acquistato cento punti ai miei occhi. Con Fabio non avevo ancora costruito nulla, quindi ho accettato di uscire con Amedeo. Anzi, addirittura Fabio non si era neppure accorto della nostra esterna, pensa te (ride, ndr)!”.

Con Amedeo, però, nasce subito un bel feeling:Si è creato subito un gran bel feeling tra di noi, mi sembrava di conoscerlo da più tempo, riuscivamo a essere sciolti, a chiacchierare, c’era complicità, quindi piano piano ho iniziato a non avere più dubbi e mi sono dichiarata per lui. Stavamo bene insieme, e non solo a livello fisico. C’era una forte affinità mentale. Iniziava a crescere sempre più dentro me la voglia di vivermelo fuori. Mi immaginavo in giro con i miei amici e lui, nella mia realtà. Per quanto tu possa andarci con i piedi di piombo all’inizio, se una persona ti piace, il sentimento man mano cresce. Amore non era, perché sarei ipocrita a dirti che io ero innamorata di lui e infatti non gliel’ho mai detto, però comunque era un coinvolgimento forte, un forte desiderio di viverlo fuori… ma da lì a dire ‘amore‘, no. Quello arriva condividendo la quotidianità, vivendo l’altra persona in tutte le situazioni. Nel senso… è tutto perfetto, poi ci dormi insieme, russa tutta la notte e vorresti soffocarlo… poi altro che amore (ride, ndr)! A parte gli scherzi, tra di noi l’ottima base di partenza per una frequentazione l’ho sempre vista e penso che, anche se l’avessi incontrato al supermercato e c’avessi scambiato due parole, a me lui sarebbe comunque piaciuto”.

Il primo bacio: “Ma io in realtà sono stata la prima un po’ in tutto. Ho cercato di costruire qualcosa con lui, di essere me stessa e ci siamo resi conto di essere molto simili. Ho provato sicuramente delle belle sensazioni che mi hanno sempre spinta a credere in qualcosa anche al di fuori di quel contesto. Il mio desiderio più grande, come gli ho confessato in una delle ultime esterne, era riuscire a farlo innamorare di me”.

La rivale Alessia Messina: “E’ stata sin da subito l’unica che ho temuto. Ma non perché io mi senta chissà chi e quindi le altre le reputavo inferiori a me, è solo che vedevo lui più preso e aperto sia con me che con Alessia rispetto alle altre corteggiatrici. Lei però era molto studiata. Ha usato le tipiche tattiche che di solito si usano nel programma: esco prima con uno, poi con l’altro, faccio di tutto per avere visibilità… nonostante ciò, lui continuava a insistere con lei e ‘sta cosa mi preoccupava! In realtà, però, ho sempre pensato di essere più matura di lei e di poter dare ad Amedeo più tranquillità. Soprattutto nell’ultimo periodo, lei era un po’ Psycho: prendeva, andava, poi tornava, poi riandava, urlava… Lui non è mai stato fidanzato e continuava a ripetere di volere una relazione tranquilla, quindi ho detto ‘Ok, se tu vuoi vivere una storia tranquilla, è necessaria una persona che con molta calma e dolcezza ti ‘insegni’ cosa vuol dire essere fidanzati‘. In un attacco di isterismo di Alessia ho notato proprio che lui si era reso conto che, per quanto gli piacesse, fuori gli avrebbe fatto venire un esaurimento nervoso”.

Sull’eliminazione di Alessia: “Questa è l’unica cosa che ho da recriminargli: io in quella puntata gli chiesi se ne era sicuro e sono stata attaccata per aver fatto quella domanda. Alessia era l’unica che temevo, perché con me e lei Amedeo aveva costruito qualcosa, con le altre due invece no, quindi ovviamente ero contenta, avevo tirato un sospiro di sollievo, però vedi che i miei dubbi erano fondati? Quando lui addirittura si risentì, ho pensato che si fosse proprio stufato della sua isteria e allora l’avesse eliminata per quello. E invece…”.

Il momento della scelta:Noi non sapevamo che quella sarebbe stata la puntata della scelta, ne siamo state messe al corrente solo poco prima che iniziasse la registrazione. Poi ero tanto tesa, quindi il pensiero di Alessia era piuttosto lontano, anche perché Amedeo aveva reagito male quando gli ho chiesto se ne fosse sicuro, quindi no, il problema Alessia, ahimè, lo ritenevo accantonato”.

Alessandra pensava di essere ad un passo dal suo sogno: “Sì, ho sempre pensato che saremmo arrivate io e Alessia alla fine, perché è vero che si era esposto con lei, ma lo aveva fatto anche molto con me, tra sorprese, parole dolci… insomma, a quel punto non potevamo non uscirne insieme!”.

Una scelta particolare: “Non mi sono stupita per niente, perché è proprio da Amedeo uscire fuori dalle righe e sorprenderti. Purtroppo penso sia stata anche una bella scelta, mi aspettavo che fosse qualcosa di particolare, di non scontato… è stata in linea col carattere di lui. Lei ha risposto di sì e penso che il suo sì ci stesse… anche perché lei è una persona molto televisiva, quindi il sì potrebbe starci anche per il seguito. Lei ha detto di non essere mai stata innamorata, ma ha definito ‘amore‘ quello che prova per lui. Io, invece, penso che lì arrivi a un’anticamera dell’amore, poi lo sviluppi fuori il sentimento vero. Lì trovi le basi, ma il resto nasce dopo, perché per esserne sicuri al cento per cento è necessario viverla nella quotidianità una persona”.

Quanto durerà la nuova coppia?E’ difficile dirlo. Due persone che non sono mai state innamorate ora dicono di esserlo. Oltre a quello, se due persone non sono mai state in coppia, potrebbe essere difficile con i loro caratteri riuscire ad arrivare ai compromessi necessari. All’inizio tutte le storie sono belle perché c’è la voglia di viversi. Dopo un po’ ti scontri con determinate cose e solo lì scopri se il rapporto è davvero forte o se c’è incompatibilità caratteriale. Io e Amedeo da questo punto di vista eravamo molto simili, quindi sarebbe stato più facile capire come prendersi. Poi mi reputo molto più matura dal punto di vista del rapporto di coppia, essendo già stata fidanzata sarei riuscita, con estrema dolcezza, a trovare i giusti compromessi. Loro non so se a lungo termine riuscirebbero a trovarli. Alessia la vedo molto immatura, pazza scatenata. Io penso che lei sia quella che in una discussione prende, si altera, sbatte tutto e se ne va. Boh, il tempo ci darà le risposte”.

Chi sceglierà Fabio Colloricchio?Secondo me lui dovrebbe scegliere Silvia Raffaele. La vedo molto carina, Nicole Mazzocato invece è molto ‘stro**etta’. Ci credo poco al fatto che loro due fossero d”accordo già da prima, perché sarebbero due pazzi scatenati: tu che accetti che il tuo fidanzato baci e faccia cose importanti con altre? Ma non esiste proprio (ride, ndr)! Sicuramente lei si è fatta forte del fatto che a lui piacesse già fuori, quindi da questo punto di vista ha avuto la strada più facile. Secondo me lui è veramente indeciso, lo vedo molto preso da entrambe, ma la scelta ricadrà su Nicole, perché anche con lei ci sono stati litigi sopra litigi, anche lei (come Alessia) è andata prima da Fabio, poi da Amedeo, poi è tornata da Fabio… la storia insegna che questo atteggiamento paga! Con Silvia, invece, riesce a parlare, a confrontarsi, ribadisce quanto si trovi bene con lei, sembra tutto perfetto… e poi sceglierà l’altra… vedi me e Amedeo (ride, ndr)!”.

E Valentina Dallari?Credo che sceglierà Gianluca Tornese. Le piacciono molto entrambi, ma Gianluca è molto più tranquillo e lei vuole un po’ guidare la situazione. Io, però, faccio il tifo per Andrea Melchiorre!”.

Alessandra Costa potrebbe partecipare alla prossima edizione di Temptation Island? “Non c’ho mai pensato perché il mio desiderio era uscire da Uomini e Donne insieme ad Amedeo, ma ad oggi ti rispondo ‘Perché no?! Sono single, è un’esperienza… perché non farla? Il mio desiderio non si è realizzato, quindi a questo punto…’. Ho vissuto molto bene il Trono Classico perché mi ha aiutato a tirar fuori molte mie sensazioni, mi ha aiutato a lavorare su di me. Ho preso il due di picche, e non ho ancora metabolizzato… perché per il momento non ci penso, altrimenti poi realizzo che non rivedrò più Amedeo, che mi ero fatta tanti castelli inutilmente e mi tornano la tristezza e la delusione. Mi piaceva, ci credevo (e non perché sono matta schizofrenica, ma evidentemente lui mi ha dato modo di farlo!), ma non posso stare a piangere uno che non mi ha voluto! Di certo rimane la bellissima persona che era fino a una settimana fa, non cambia la mia idea su di lui, non sputo nel piatto in cui ho mangiato solo perché non mi ha scelta, ma in queste situazioni bisogna reagire! Avrei sperato nel lieto fine, ma nel bene e nel male abbiamo condiviso tante belle cose e gli auguro tutto il bene del mondo”.

E il futuro? “Io sogno qualcuno che mi ami davvero, un uomo che si prenda cura di me come anche io mi prenderei cura di lui. Che veda solo me. Sì, quello è senz’altro il mio desiderio più grande!”.