Gossip News » Primo Piano » Ricky Martin, la meravigliosa lettera per i figli

Ricky Martin, la meravigliosa lettera per i figli

Ricky Martin ha scritto una commovente lettera, pubblicata dal quotidiano Time per i suoi due figli, i gemelli Matteo e Valentino, nati da una madre surrogata.

ricky-martinRICKY MARTIN, LA MERAVIGLIOSA LETTERA PER I FIGLI

Dal primo momento in cui foste tra le mie braccia, mi sono sentito incredibilmente grato, onorato e benedetto dal Signore per essere vostro padre. Ma non credo di avervi mai detto quanto avete cambiato la mia vita. Per anni, l’unica cosa che avevo chiara nel mio cuore era quella che volevo essere padre. Lo sognavo spesso e trovavo grande forza ed ispirazione dal pensiero che ciò fosse possibile. Quando questo sogno è diventato realtà, non potete immaginare la gioia e le emozioni che mi hanno pervaso. Ero in trepidante attesa del vostro arrivo, ho contato i giorni, le ore, i minuti fino alla vostra nascita. Devo aver letto tutti i libri in circolazione sull’essere genitori, preparandomi per il vostro arrivo. Poi, finalmente, la prima volta che vi ho tenuti tra le braccia, il mondo per me si è fermato. La sensazione più bella e indescrivibile prese il sopravvento. Ho sentito la forma più pura d’amore per la prima volta nella mia vita. Finalmente eravate con me, e sapevo che ero l’uomo più fortunato e felice del mondo! Dal primo momento, il mio viaggio con voi è stato pieno di gioia e avventura. Abbiamo viaggiato per il mondo tutti insieme da quando avevate solo due anni. Abbiamo imparato cose nuove ogni giorno, ed io mi sono stupito per qualsiasi cosa abbiate fatto. Mi avete reso una persona migliore e mi avete ispirato nel provare nuovi progetti come scrivere il mio primo libro per bambini. Soprattutto, miei adorabili figli, il vostro amore mi ha dato la forza di vivere una vita onesta. Una vita fatta di coraggio e trasparenza, che mi riempie di grande orgoglio e di pace. Che grande dono mi avete fatto, e io vi sarò sempre grato per questo. Se c’è qualcosa con la quale desidererei che voi viveste, a parte la consapevolezza di essere amati incondizionatamente da me, dalla nostra famiglia e dagli amici, è che voi possiate essere sempre voi stessi. Non bisogna mai lasciare che qualcuno o qualcosa modifichino il nostro modo di essere. Qualsiasi cosa deciderete di fare o essere, io sarò al vostro fianco. Per favore, fatevi forza di questa consapevolezza e non dimenticatela mai.

Vi amo,
Papi”.