Gossip News » Primo Piano » Il segreto, scoppia lo scandalo: Don Mazzi contro Gonzalo

Il segreto, scoppia lo scandalo: Don Mazzi contro Gonzalo

Dopo la morte di Tristan Castro, il personaggio maschile principale de “Il Segreto” è Gonzalo o meglio Martin, il figlio che la levatrice Pepa ebbe da Carlos Castro, fratellatro di Tristan il quale fece da padre a quel bambino credendolo sin dal primo giorno suo figlio a causa delle macchinazioni della sua prima moglie, Angustias. Misteriosamente scomparso nella prima stagione della soap opera spagnola, Martin/Gonzalo è tornato a Puente Vejo da adulto nel corso della seconda stagione per riconciliarsi con il padre Tristan e prendere i voti da sacerdote.

il segretoIL SEGRETO, DON MAZZI CONTRO GONZALO

La vita da sacerdote di Padre Gonzalo, però, è durata poco. Il bel sacerdote, infatti, ha si è innamorato di Maria, una giovane che ha sposato Fernando Mesìa. Il loro sembra un amore impossibile che però appassiona il pubblico italiano, fiducioso che i due innamorati possano, un giorno, stare insieme con il figlio che Maria sta aspettando.

Ne “Il Segreto”, Gonzalo/Martin è un personaggio buono e positivo, proprio come lo è stato per due stagioni Tristan Castro ma Don Mazzi non la pensa così. Il sacerdote, infatti, si scaglia contro Jordi Coll, l’attore spagnolo che interpreta Gonzalo.

Il sacerdote ha scritto una lettera aperta all’attore, pubblicata poi sulle pagine di DiPiù. Ecco le sue parole:

“I padroni della televisione si sono dimenticati di alcuni principi etici e sociali. Pare che l’informazione e lo spettacolo possano godere di esoneri etici che scardinano allegramente la coscienza e la crescita sociale di ognuno di noi.

Un prete di cartone, protagonista disonesto di relazioni para-amorose, maneggiate con malizia e morbosità dalla regia televisiva, mi fa schifo.

Don Gonzalo, invece, è un personaggio che piace, in cui i telespettatori s’identificano. Si fa prete pur essendo infatuato di una ragazza. Poi si pente di essersi fatto prete, torna dalla ragazza, la seduce e tradisce il giuramento di fedeltà alla Chiesa”.