Gossip News » Primo Piano » Temptation Island 2, Giorgio Nehme svuota il sacco: “Ecco la verità su Aurora Betti”

Temptation Island 2, Giorgio Nehme svuota il sacco: “Ecco la verità su Aurora Betti”

Continua a tenere banco tra i fans di Temptation Island la storia tra Giorgio Nehme e Aurora Betti. I due hanno fatto discutere per il flirt avuto all’interno del reality mentre la bionda Aurora era ancora fidanzata con Gianmarco Valenza. A telecamere spente, però, quello tra Giorgio Nehme e Aurora Betti si è rivelato un flirt estivo senza futuro. A parlare di tutto e a svelare la verità è Giorgio Nehme in un’intervista rilasciata ai microfoni di Isa e Chia.

Aurora-Betti-Giorgio-NehmeTEMPTATION ISLAND 2, GIORGIO NEHME E LA VERITA’ SU AURORA BETTI

Giorgio Nehme comincia l’intervista rivelando di aver già conosciuto Aurora Betti:E’ avvenuto tutto per caso: due anni fa ero uscito con una sua amica, che avevo anche aggiunto su Facebook, e successivamente ho notato tra le sue amicizie la presenza di Aurora e le ho mandato la richiesta. L’ho voluta aggiungere perché era una bella ragazza e mi sarebbe piaciuto uscirci, anche se poi non è mai successo. Oltre a qualche like qua e là o a qualche commento alle sue foto (che ho scritto proprio perché lei mi piaceva) non ero mai andato…”.

Il tentatore di Temptation Island, però, non sapeva che avrebbe incontrato Aurora Betti:No, io non ne sapevo nulla, e nemmeno lei mi aveva detto niente a riguardo. Ci eravamo incrociati qualche settimana prima agli studi Mediaset, alla macchinetta del caffè per la precisione: abbiamo scambiato uno sguardo e io l’ho subito riconosciuta, ma non ci siamo detti una parola, solo quello sguardo di sfuggita. Ed in quel momento ho pensato che magari anche lei avrebbe potuto far parte del cast Temptation Island, avendola incontrata proprio lì… ma è stato semplicemente un mio pensiero!”.

Il primo incontro:Quando siamo arrivati nel villaggio e l’ho vista, però, non mi ci sono focalizzato sin da subito perché sapevo che interessava ad un altro dei tentatori, Andrea Zolli (che non a caso aveva incentrato tutta la sua presentazione su di lei, raccontando che gli piacevano le ragazze particolari e tatuate), così io -che non ho mai avuto problemi con le ragazze- mi son detto “Vabbé, lascio che ci provi lui con lei, io ne troverò un’altra con la quale provarci“… Questo per farti capire che non era proprio una cosa programmata, anzi. Quando poi il terzo giorno, se non ricordo male, ho saputo da Alessandra De Angelis che a lei Andrea non piaceva ed invece le piacevo io, che rispecchiavo proprio i suoi canoni estetici, allora lì sì che mi sono buttato! E partendo dal presupposto che sapevo di piacerle esteticamente, a livello caratteriale già immaginavo sarebbe stato un crescendo, perché io sono uno che sa prenderle le ragazze, ci sa parlare, non sono privo di contenuti. E infatti così è andata…”.

L’attrazione per Aurora Betti:A primo impatto sicuramente l’aspetto estetico: è davvero bellissima. Ha queste labbra carnose, gli occhi chiari, i tatuaggi… E’ il classico tipo di ragazza che esteticamente piace a me! Man mano che ci uscivo, poi, ho scoperto che anche a livello mentale mi incuriosiva, perché lì dentro mi faceva vivere delle emozioni uniche, fantastiche. Anche se può apparire a prima vista dura, forte e fredda, lei in realtà è molto dolce come ragazza, ed io all’interno del villaggio sono riuscito a farle tirare fuori anche questo lato del suo carattere che nessuno aveva mai riscontrato prima. Lei ha sempre messo una barriera, uno scudo tra se stessa e le altre persone per tutelarsi, perché comunque le fregature dalla vita le prendiamo tutti, ma quando era in mia compagnia lei si lasciava andare, si fidava, si è buttata ed ha cercato di lasciare cadere queste barriere apparentemente invalicabili riuscendo a tirare fuori questa bellissima parte del suo carattere che è la dolcezza!”.

Il rapporto di coppia di Aurora Betti e Gianmarco Valenza: “Io ho sempre pensato che lui fosse palesemente innamorato di lei, ma che a lei fondamentalmente di lui non gliene fregasse più di tanto… ho sempre pensato questo. Comunque lei si è comportata come si sentiva di fare, i suoi atteggiamenti non sono sindacabili, non sono attaccabili, perché comunque quante persone nella vita di tutti i giorni fanno le corna al proprio ragazzo senza dire nulla? Lei ha avuto le palle, ha avuto il coraggio di farlo davanti a tutta Italia e non tutti hanno gli attributi per esporre i propri problemi in pubblico, per farlo davanti alle telecamere mettendosi anche a rischio di critiche, e questo è da apprezzare da parte sua. L’unica cosa che mi dispiace è che magari poteva affrontare i problemi con Gianmarco prima di entrare nel programma… Detto questo, io a loro sinceramente non li vedevo di certo una coppia affiatata come poteva essere una Alessandra con Emanuele D’Avanzo, o una Claudia Merli con Dario Loda, o ancora una Teresa Cilia con Salvatore Di Carlo… Li ho visti molto disuniti, e lei era molto stanca del rapporto che aveva con lui. Aurora è una che se ha il controllo della situazione e gestisce la relazione si stufa facilmente. Se cerchi di gestire tu da uomo la storia, lei invece si fa due domande e dice “Ma cavolo, allora questo qua è veramente la persona giusta per me, questo qua è uno che mi tiene testa, che ha le palle!”. Il fatto che lui non facesse nulla all’interno del villaggio e fosse così innamorato di lei da rispettarla in questo modo lei l’ha visto come una sorta di mancanza di carattere… Cosa che al momento pensavo anch’io, però ragionandoci col senno di poi mi son detto “Allora questo ragazzo era veramente innamorato, non faceva nulla perché provava un sentimento!”. Certo, ognuno si comporta come meglio crede, fatto sta che di base un sentimento forte da parte di Aurora non c’era, questa è la verità!”.

Il bacio tra Giorgio Nehme e Aurora Betti:Il bacio che c’è stato tra di noi a telecamere spente è stato lo stesso che c’è stato con le telecamere, nulla di più, nulla di meno. Lei è stata sempre se stessa, su questo posso metterci la mano sul fuoco, si è comportata sempre come pensava fosse giusto comportarsi. È stato un bacio molto sentito sia da parte mia e che da parte sua, e ho avuto conferma del fatto che lei con me non stesse fingendo, anzi, mi ha dimostrato ancora una volta che all’interno del villaggio lei era una persona sincera. Lei durante il gioco dell’obbligo o verità ha poi negato perché era ancora in una situazione di stallo col fidanzato e non voleva esporsi più di tanto, non voleva farci una “brutta figura”, o forse stava solo scherzando… Oppure mi voleva veramente mettere alla prova e vedere come avrei reagito di fronte alla sua provocazione, ed io anche in quell’occasione le ho dimostrato di avere carattere, di essere una persona decisa su ciò che vuole. La mia reazione in quel momento è stata nervosa perché, come ti ho già detto, alla base di un rapporto credo ci sia il rispetto: se tu neghi una cosa che sai benissimo essere successa e lo fai davanti a tutti, non puoi pretendere che io poi sia sincero con te e mi rapporti a te in maniera spontanea e genuina. Io al primo bacio, a differenza sua, do molta importanza, e se lei lo negava voleva dire che non c’era rispetto alla base, che non si poteva costruire nulla. Sono piccoli gesti, piccole cose che poi piano piano ti fanno capire realmente se lei è o meno la persona che vuoi al tuo fianco…”.

La relazione lampo tra Giorgio Nehme e Aurora Betti:Il problema è che Aurora vive l’amore a modo suo, in maniera molto libera, senza dare alcuna dimostrazione del suo interesse, mentre io quando frequento una ragazza deve essere solo mia, deve avere attenzioni solo per me, deve dimostrarmi interesse, deve farmi vedere anche con piccoli gesti e con piccole cose che è interessata solo a me. Se la vado a prendere a Milano Marittima, la riporto qua a Parma e lei non vede l’ora di tornare a casa a Pescara dopo che mi sono fatto un viaggio di due ore e mezza, e in più dopo che l’ho riportata a Bologna dove avrebbe preso il treno e lì incontriamo l’altro tentatore lei se lo abbraccia, cammina di fianco a lui e non mi caga di striscio, allora lì dico che c’è mancanza di rispetto. È da lì che io poi mi sono reso conto che lei non poteva essere la ragazza giusta per me, perché è una ragazza molto immatura. E questo problema l’avevo palesato più di una volta anche a lei, che è molto viziata e molto immatura, ed io non ho bisogno di una ragazza così! Le auguro tutto il bene del mondo perché se lo merita, però non è la ragazza giusta per me…”.

Il ti amo di Giorgio ad Aurora:Il mio ‘forse ti amo‘ è stato un messaggio provocatorio per vedere come mi avrebbe risposto. E la sua risposta è stata positiva. Però se tu mi dici tante belle parole, mi dici che vuoi venire a Parma per chiarire dopo che io ti ho detto che sei immatura ed infantile, mi dici che non mi vuoi lasciar andare, mi dici che visto che io non mi fido di te mi vuoi far ricredere… e poi nei fatti non fai nulla, io cosa devo pensare? A parole si dicono tante cose, ma poi sono i fatti quelli che contano, sono i fatti che dimostrano un reale interesse verso una persona: se tu non fai nulla, per me non esisti più, cioè di cosa stiamo parlando? Non c’è nulla alla base sulla quale si può costruire qualcosa… E non avendo visto alcun riscontro tra parole e fatti ho detto “Basta, io voglio troncare la cosa, non ha senso!”. Da lì il mio messaggio successivo”.

Poi continua:Se non mi rispetti come uomo, perché non sei abituata a rispettare le persone che hai di fianco ma solo ad essere un po’ libertina e a fare quel cavolo che ti senti di fare, con me non funziona: a me la mia donna deve portare rispetto, sia che sia una frequentazione, sia che stia insieme a me. Sarò terrone in questo modo di pensare, però, sono fatto così, non ci posso far nulla!”.

Per Aurora Betti, non c’è mai stata una storia. La replica di Giorgio Nehme: “La verità è che la nostra conoscenza l’ho interrotta io dicendole chiaramente che io non volevo una ragazza così, che lei non era la ragazza giusta per me perché era troppo infantile e aveva degli atteggiamenti che mi davano fastidio, questa è la verità. Ma la frequentazione si può dire che non sia mai iniziata, perché comunque di una persona che vedi una volta sola a Parma e ti fa delle storie perché non vede l’ora di tornare a casa, dopo ti dice che vuole tornare a Parma però poi non lo fa, come fai a fidarti e a continuare una conoscenza? Diciamo che la frequentazione l’ho chiusa io con quel messaggio che ho voluto postare su Facebook, ma non l’ho pubblicato per sputtanarla, attenzione, io l’ho pubblicato perché visto che la nostra è stata una storia nata in un programma televisivo mi sembrava giusto condividere la notizia con la gente che ci seguiva. Quando le avevo risposto ‘Forse ti amo‘ la mia era sì una provocazione, ma dietro c’era anche un sentimento, perché io quello che ho provato nel villaggio con lei era qualcosa di sincero e vero, questo te lo posso dire col cuore in mano. Io volevo vedere una sua reazione, e la sua reazione è stata quella di fare lo screenshot al messaggio e pubblicarlo su Facebook, ma senza la sua risposta. Una reazione che mi ha lasciato basito, perché mi son detto “Ma questa ragazza realmente prova un sentimento per me, o mi sta solo strumentalizzando?”. Dopo quella sua mossa le ho detto “Io una ragazza così non la voglio!”, perché non sono uno che va a sbandierare i propri sentimenti ai quattro venti. Poi mi sono solo comportato di conseguenza. Aurora mi ha fatto passare come l’innamorato perso e il sottone della situazione, quando non è assolutamente così: sono stato io a mollarla con quel messaggio di WhatsApp e lei non faceva altro che scrivermi ‘Io voglio farti ricredere di me! Non voglio lasciarti andare via‘, tutte queste cose qua!”.

Ci sarà un ritorno di fiamma tra Aurora Betti e Giorgio Nehme?Sarò sincero: io non voglio una ragazza così al mio fianco, non voglio una persona che non dimostra nulla, che non mi porta rispetto, che non dimostra interesse nei miei confronti nei fatti ma solo a parole, per cui il rapporto con Aurora io l’ho chiuso con quel messaggio lì, quello dello screenshot. È stato un modo elegante per farle capire – come le avevo detto già prima in privato, in maniera magari un po’ più pesante – che lei non era la ragazza giusta per me. Certo, il futuro non lo può mai sapere nessuno, però ora come ora la storia è chiusa definitivamente, non vedo margini di apertura. La verità è che adesso io sono single. La frequentazione con Aurora adesso non c’è, questa è la verità. Io penso, e sono sicuro di questo, di aver provato un sentimento all’interno del villaggio per lei, di aver condiviso un’esperienza fantastica, un’esperienza bellissima, di aver trovato una persona vera, sincera e le auguro il meglio dalla vita. Però purtroppo, ripeto, mi sono reso conto che al di fuori tutte quelle cose che sembravano bellissime non sono state abbastanza, perché lei vive l’amore in un modo troppo diverso dal mio. E non gliene faccio una colpa, perché non è colpa sua. Magari dipende dal fatto che è stata sempre viziata, ha sempre avuto attenzioni da parte dei ragazzi, è sempre stata elogiata ed abituata ad adagiarsi, e quindi io non le posso fare una colpa di questo atteggiamento. Semplicemente non rispecchia il mio ideale di ragazza, dal punto di vista umano proprio!”.

Giorgio Nehme accetterebbe il trono di Uomini e Donne?Certo! E ti spiego anche il motivo: come ti ho detto prima, per me l’amore è qualcosa di fondamentale, che ti completa, e io al momento sento che mi manca qualcosa. Mi son reso conto che quando ero fidanzato qualsiasi problema, qualunque imprevisto passava in secondo piano perché comunque mi alzavo felice, con la voglia di stare con lei, con la voglia di condividere la mia vita con lei. Tutti i piccoli problemi diventavano banali, e tutto mi sembrava risolvibile. Io vorrei veramente innamorarmi di una persona, vorrei una ragazza che mi metta tranquillità, che mi voglia bene, che mi dimostri attenzioni, che ci tenga a me non solo a parole ma proprio nei comportamenti. Quindi sì, lo accetterei volentieri perché ho proprio voglia di innamorarmi! L’amore è l’unica cosa che mi manca in questo momento nella vita, e te lo dico anche con un filo di tristezza, perché mi manca alzarmi al mattino e stare abbracciato con la mia ragazza, farle due coccole… Hai gli amici, hai la famiglia, ma hai comunque bisogno di una persona accanto, di sensazioni più forti, hai bisogno di innamorarti veramente. A me piacciono molto le persone con carattere, con personalità, che prendono l’iniziativa, non a caso l’anno scorso mi aveva colpito Valentina Dallari: lei sì mi sarebbe piaciuta come tipologia di ragazza, perché è una con le palle, spigliata, che sa parlare, che non ha paura delle critiche. A me le persone così, un po’ controcorrente, un po’ particolari, piacciono molto!”.