Gossip News » Primo Piano » Valentina Dallari, durissimo sfogo su Facebook: “Un giorno mi date della zo**ola e l’altro dell’anoressica”

Valentina Dallari, durissimo sfogo su Facebook: “Un giorno mi date della zo**ola e l’altro dell’anoressica”

Valentina Dallari, ex tronista di Uomini e Donne, dice basta a tutte le critiche e gli insulti che è costretta a sopportare ogni giorno. I suoi detrattori non perdono occasione per criticarla e così, stanca di tutto, Valentina Dallari ha reagito pubblicando un durissimo sfogo su Facebook.

valentina-dallariVALENTINA DALLARI, DURO SFOGO SU FACEBOOK

Se esco con gli amici non va bene, se mi tatuo mi rovino, se mi trucco sono brutta, se faccio una serata con gli amici mi devo drogare per forza, se ballo sono ubriaca, se mi faccio le unghie sono una strega, se vado al mare sono una nullafacente, se mi metto il costume sono una zoccola, se dimagrisco sono anoressica, se faccio le foto con le persone che me le chiedono sono un’esaltata, se mi faccio la coda sono stempiata, se cambio il look sembro un trans, se parlo la mia voce è insopportabile, se esco con le amiche sono falsa, se mi trucco sono tutta finta. Quindi facciamo prima .. Come devo essere ? ‪#‎sietepesanti‬ ‪#‎mollatemi‬”, ha scritto Valentina Dallari.

Uno sfogo che arriva dopo pochi giorni un altro post polemico dell’ex tronista: “Fate ridere! Sinceramente non sono perfetta e Photoshop non so neanche come si usa…Ho sempre detto di avere mille insicurezze sul mio corpo e non l’ho mai esibito e mai lo farò. Sono stata attaccata ingiustamente e insultata per un semplice costume come ogni ragazza. Raddrizzatevi il cervello…Ridicoli”.

Valentina Dallari, dunque, nel bene e nel male, continua ad essere al centro dell’attenzione. In molti la considerano una delle troniste più belle della storia del programma di Maria De Filippi eppure la stessa Valentina ha più volte dichiarato di sentirsi spesso una persona insicura:

Non mi sono mai piaciuta molto. Soprattutto negli ultimi anni. Da adolescente ero un’atleta. Giocavo a pallavolo a livello agonistico e lo sport era la mia vita poi, cinque anni fa, durante un allenamento ho messo male il piede. Sono caduta. E mi sono fatta molto male. Mi sono rotta il menisco e il legamento crociato anteriore. Ho dovuto dire addio ai miei sogni, perché non ho più potuto giocare a pallavolo. Finché giocavo, ho avuto un fisico perfetto, statuario: ero magra e “soda”, senza un filo di grasso. Quando ho smesso di fare sport ho preso peso e perso tonicità, le mie curve sono diventate più evidenti. Non sono mai stata grassa però io mi vedevo enorme. Non mi piacevo”.