Gossip News » Attualità » La lettera di una madre a un figlio arrogante che fa impazzire il web

La lettera di una madre a un figlio arrogante che fa impazzire il web

Dopo il successo di alcuni suoi video su Youtube, il giovane Aaron, 13 anni, si è decisamente montato la testa. Un giorno, rimproverato dalla madre per aver mentito sui compiti, si è sfogato su Facebook con i suoi follower, dichiarando che dal momento che stava diventando economicamente indipendente, sua madre non aveva nessun diritto di trattarlo così e dargli ordini.

La signora Estella però non era per niente d’accordo, e così ha deciso di scrivere una letterina al figlio, di attaccarla sulla porta della sua cameretta e, già che c’era, di fotografarla e pubblicarla su Facebook. Per errore, Estella ha reso il post pubblico (come spiegato più tardi, l’intenzione era di mostrarlo soltanto ai suoi amici), e la lettera ha fatto letteralmente il giro del web.

Poiché sembra che hai dimenticato che hai solo 13 anni e che il genitore sono io e che ritieni di non dover essere controllato – ha scritto mamma Estella nella missiva – penso che tu debba imparare una lezione sull’indipendenza. Inoltre, dal momento che mi hai rinfacciato che ora stai facendo soldi, ti sarà più facile ricomprarti tutti gli oggetti che ho acquistato per te in passato.

Prima di appendere la lettera, infatti, Estella aveva provveduto a confiscare al ragazzino tutti i suoi giocattoli.

Per essere davvero considerato indipendente, inoltre, Aaron avrebbe dovuto pagarle le spese: 430 dollari di affitto, 116 dollari per l’elettricità, 21 dollari per Internet e 150 dollari per il cibo, ogni mese.

Dovrai anche svutare l’immondizia lunedì, mercoledì e venerdì così come spazzare per terra e passare l’aspirapolvere durante questi giorni – ha aggiunto la mamma – Dovrai pulire il bagno ogni settimana, prepararti i pasti e tenere pulita la tua roba. Se non fai quanto ti ho chiesto dovrai pagarmi 30 dollari ogni giorno in cui dovrò fare queste cose al posto tuo. Se invece deciderai di tornare a essere il mio bambino invece del mio coinquilino, allora possiamo rinegoziare i termini“.

Com’è finita? Estella ha rivelato che Aaron si è subito dato una calmata: “Ho notato che sta provando a essere più coscienzioso… Tutto inizia con una luna di miele; quindi solo il tempo dirà se funziona davvero. Ma almeno per quanto riguarda questa settimana, le cose sono migliorate molto e ho alte aspettative“.
o-LETTER-570