Gossip News » Primo Piano » Francesca Cipriani shock: “Ecco cosa mi ha fatto il chirurgo”

Francesca Cipriani shock: “Ecco cosa mi ha fatto il chirurgo”

Francesca Cipriani, in un’intervista rilasciata a Domenica In, è tornata a parlare dei danni subiti durante un’intervento di chirurgia plastica ai glutei.

francesca ciprianiFRANCESCA CIPRIANI E LA CHIRURGIA PLASTICA

Durante la trasmissione di Raiuno in cui si parlava dei rischi e dei vantaggi della chirurgia plastica, Francesca Cipriani si è detta orgogliosa delle sue forme esplosive: “Sono riconosciuta come una delle maggiorate italiane, sono come Pamela Anderson. Alcune ragazze mi chiedono per strada se io sono esplosa. Io non sono mai scoppiata sino ad ora e il seno mi resta su, sono come Mazinga. Le esplosioni non esistono, ci giochiamo ma è un allarme finto”.

Francesca Cipriani, poi, ha raccontato il dramma vissuto quando ha deciso di farsi ritoccare i glutei: “Per i glutei ho passato dei guai di salute. Avevo messo delle protesi ma sono state messe male, invece che sotto muscolo sotto pelle. Il muscolo è stato completamente distrutto, ho avuto tanti interventi di ricostruzione, uno di sette ore, duecento punti interni per ricostruire tutta la fascia muscolare. Altre ragazze del mondo dello spettacolo mi avevano consigliato… Avevano questi glutei di marmo bellissimi che io non riuscivo a farmi in palestra. Purtroppo ho sbagliato chirurgo”.

La Cipriani rivela di essersi rivolta anche alla magistratura: “C’è stata una causa, l’ho anche vinta e sono stata risarcita. Se sono ben messe, a fare una buona tasca all’interno del muscolo, le protesi non le senti. Se sono messe a 2 mm dalla superficie io ero un fenomeno da baraccone, da circo. Stavo male, quando le ho tolte avevo due buchi al posto delle natiche”.

Nonostante tutto, però, Francesca Cipriani dice che rifarebbe tutto anche domani: “Sto bene, mi sento meglio con il mio corpo, mi sento meglio interiormente. Sono una donna esplosiva a 360° come personalità, la mia esterorità rispecchia anche quella che sono dentro. È stata una scelta molto riflettuta, intima, personale. Tornassi indietro lo rifarei di nuovo. Io mi piaccio, poi la bellezza è soggettiva”.