Home Attualità italiana ed estera, News di cronaca Fiorello sbanca l’auditel con la crisi di governo, Grande Fratello stracciato

Fiorello sbanca l’auditel con la crisi di governo, Grande Fratello stracciato

CONDIVIDI

FIORELLO – Non ha deluso le aspettative il nuovo show di Fiorello, “Il più grande spettacolo dopo il weekend” partito ieri sera su Raiuno. Il programma è stato seguito da 9,8 milioni di spettatori, pari al 39% di share. Annichilito il Grande Fratello, che si deve accontentare del 16%, e per la terza volta consecutiva si tiene sotto la soglia psicologica del 20%.

L’apertura dello show non poteva non essere dedicata alla crisi di governo sulla quale Fiorello non ha potuto esimersi di ironizzare: “Non è successo niente in questi giorni per darci uno spunto sull’attualità, tranne le dimissioni più importanti. Sono passati 17 anni, nemmeno maggiorenne è diventato” – ha detto riferendosi a Silvio Berlusconi. “Sono passati solo due giorni, lo sapete che quelli come lui il terzo risorgono, che state a fare feste…” ma intanto “ad Arcore ci sono bandane a mezz’asta”.

Fiore ha così ipotizzato le probabili reazioni degli avversari: “I comunisti festeggiavano, pensate che Fassino ha cenato”. Poi una battuta sugli alleati: “La Santanchè era in lacrime: è passata dalla plastica all’umido”. Poi Fiorello ha confessato la difficoltà nell’ironizzare su Mario Monti a cui è stato affidato l’incarico di formare il nuovo governo: “È alto 1,75, ha un sacco di capelli e ha la stessa moglie da 40 anni. Ma chi gliel’ha fatto fare? Adesso che arriva a palazzo Chigi, apra il cassetto della scrivania. Magari trova il numero di telefono di qualche bella ragazza o qualche pillola blu”.

Infine un divertente siparietto con Michelle Hunziker, presente in platea, sulla cancelliera tedesca Angela Merkel: “Signora Merkel, quello che vi faceva tanto ridere, a lei al nano francese col capoccione (Sarkozy, ndr), se ne è andato. Tra un po’ non saremo più un problema per l’Europa, voi tedeschi siete fortissimi, siete la locomotiva europea, però ricordatevi: Italia-Germania 4-3, e nel 2006, 3-1 (in realtà finì 2-0). “Secondo me” ha concluso “al contrario di quello che hanno detto lei, ha un culetto piccolo piccolo”.