FERILLI –  Nuovo ribaltone nella vicenda che riguarda Sabrina Ferilli e Fabio Testi.

Il magistrato ha finalmente deciso che le dichiarazioni dell’attrice riguardanti la presunta omosessualità di Fabio Testi non costituiscono lesione della privacy e diffamazione, poiché indicano un legame generico tra Testi e il produttore Tarallo.

A difendere i due rispettivi protagonisti dell’incresciosa vicenda, per la quale sono stati portati in aula anche sms della Ferilli, sono stati Giulia Bongiorno per la Ferilli e Alessandra Capalbo per Testi.

Ad ogni modo il legale di Testi ha presentato richiesta di opposizione alla richiesta di archiviazione.

Sarà davvero l’ultima parola?

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore