Cory Monteith morto: la star di Glee forse vittima di un’overdose

 

GLEE – Bruttissima notizia per tutti i fan di Glee: Cory Monteith, l’attore trentunenne che interpretava la giovane promessa Finn Hudson, è morto a Vancouver, in Canada.

La polizia è intervenuta dopo aver ricevuto una chiamata dal Fairmont Pacific Rim Hotel dove il corpo di Monteith giaceva ormai privo di vita.

Sulle cause della morte nessuno si sbilancia ancora ufficialmente, ma è noto che l’attore in passato aveva avuto problemi di droga.

“Non abbiamo ancora molte informazioni sulla causa del decesso” ha notificato il coroner, l’autopsia infatti si svolgerà lunedì.

In aprile la star era entrata in un programma di riabilitazione, si trattava però di una ricaduta dopo una lunga dipendenza in gioventù.

“Sono fortunato ad essere ancora vivo. Ho bruciato un sacco di ponti. Avevo un problema serio. Sono andato in rehab ma poi sono tornato a fare quello che facevo prima. Ho rubato una considerevole somma di denaro da un membro della mia famiglia. Sapevo che mi avrebbero preso ma ero così disperato che non me ne importava. Era un grido d’aiuto” aveva dichiarato Monteith.

La persona più vicina a lui era la fidanzata Lea Michele, con cui condivideva anche il set di Glee. I due avrebbero dovuto sposarsi nel 2014.

I vertici della Fox si sono detti addolorati dalla tragica perdita.