Marco Bocci e le rivelazioni su Squadra Antimafia 6: ‘Tra qualche puntata succederà di tutto’

Mentre Laura Chiatti si scaglia contro i giornalisti italiani, Marco Bocci è stato ospite di Verissimo. Nel programma condotto da Silvia Toffanin, l’attore si Squadra Antimafia, pur essendo uno dei protagonisti assoluti del gossip italiano, ha spiegato di condurre una vita normale: “Io faccio una vita normale, lavoro come se facessi qualsiasi lavoro. Faccio sport ma come tutte le persone al mondo, senza nulla di particolare o pressante. Mi piace tenermi in forma, più che per il fisico, lo faccio per l’anima. Per me, il fine dello sport è ottenere benessere psicologico più che fisico”.

marco bocci e laura chiatti oggi sposi5MARCO BOCCI A VERISSIMO

Marco Bocci, poi, ha ammesso di avere mille impegni e di avere sempre tantissime cose da fare: “Sono iperattivo, mi sveglio la mattina presto, non riesco a poltrire. Mi alzo, vado a correre, torno, scrivo, leggo sceneggiature, vado in montagna, faccio arrampicate, mi piace correre nelle piste con le macchine”.

Sul personaggio di Domenico Calcaterra, Marco Bocci ha dichiarato: “Ormai lo conosco a menadito, in qualche modo ci ho lavorato in prima persona. L’ho arricchito mettendoci del mio. È nelle mie corde, so gestirlo in maniera spontanea e istintiva. Poi gli autori trovano delle genialate per arricchirlo con evoluzioni e sviluppi”.

Su Squadra Antimafia, l’attore ha rivelato: “Tra qualche puntata si sconvolgeranno tutti gli equilibri. Nessuno saprà più distinguere il bene dal male”.

Silvia Toffanin, poi, gli ha chiesto perché ha scelto di cambiare il suo cognome da Bocciolini a Bocci: “Lo sbagliavano tutti. Mi chiamavano Boccini, Boccetti, Bocciani. Quando sbagliarono anche in una locandina ho deciso di troncarlo, facendo Bocci anziché Bocciolini”.

Infine, in studio, è entrato Pietro Valsecchi che ha avuto parole positive nei suoi confronti: “Sta diventando papà, è più serio, è cambiato. Mi chiama sempre e mi chiede consigli. L’ho scelto subito perché è un bravo ragazzo ed è molto propositivo”.