Monte Bianco: i francesi contro il reality di Rai Due

E dopo la polemica delle guide alpine, Monte Bianco, il nuovo adventure-reality in onda dal 9 novembre su Rai Due, è di nuovo sotto attacco.

Questa volta a dar voce alle critiche è Jean-Marc Paillex, sindaco di Saint-Gervais, un comune francese ai piedi del Monte Bianco.

La cima è francese, nel territorio del nostro Comune – ha specificato il sindaco sulle pagine de La Stampa – Quando giravano ho rifiutato l’autorizzazione. Ma so che il divieto non è stato rispettato e allora ho dato incarico di studiare il modo di perseguire la tv pubblica italiana. Il-confine-italiano-in-rosso-e-quello-francese-in-blu-Carta-Laura-e-Giorgio-Aliprandi-in-Le-Grandi-Alpi-nella-cartografia-1482-1885-Priuli-Verlucca-vol-II-2007Questa trasmissione è irresponsabile. Si attinga alla lista di utilizzo del tetto d’Europa da parte di chi lo sfrutta come un parco giochi nel disprezzo totale di ogni regol di sicurezza“.

Tutto questo riporta alla luce l’antica disputa italo-francese per i confini del Monte Bianco. Secondo i nostri cugini d’oltralpe dovrebbero essere validi i confini militari napoleonici (che includono anche la vetta), mentre secondo gli italiani, che rispettano la prima versione del trattato dell’annessione della Savoia alla Francia del 1860 (modificato 5 anni dopo dai francesi) il confine sarebbe sullo spartiacque, quindi sulla cresta.