gaz-e1360411211320Si è raccontato a lungo, ai microfoni di Vanity Fair. Max Gazzè ha voluto parlare anche della sua vita sentimentale, che non si è mai rivelata particolarmente facile, nonostante lui sia un cantante di successo e nell’immaginario collettivo sia pieno di donne affascinanti che farebbero di tutto per lui.

Il problema, per Max, non è tanto trovare una donna ma riuscire a mantenere un rapporto: “Una relazione, quando c’è, porta con sé la responsabilità di coltivarla. Io non sono più in grado di avere un rapporto – ha rivelato il cantante – Ormai penso di non potere più convivere con nessuno. Non è una scelta. E’ solo che sento di avere già dato. Venti anni di unione con una donna, 4 figli: a 50 anni, ho un equilibrio mio. Non sta proprio nei miei pensieri, adesso, quello di avere una compagna. La mamma della mia ultima figlia avrebbe voluto diventassimo una normale famiglia, ma io non riesco, mi dispiace”.

Tutta colpa, forse, degli avvenimenti della sua infanzia che lo hanno portato a non credere all’amore. Quando Max era piccolo, i suoi genitori si separarono e lui andò a vivere con il padre, mentre poteva vedere la madre solo durante le vacanze.

In compenso, oggi Max è un buon padre, innamorato e orgoglioso dei suoi 4 figli: “A Samuel, 17 anni, volevo dire che anche se non ci sto sempre, voglio prendermi cura di lui come quando ne aveva 4, e non deve più vivere la mia lontananza come un abbandono. Bianca, 15, è il mio orgoglio: campionessa italiana di salto a ostacolo. Emily, 10, va a scuola. E poi c’è la piccola Silvia, nata due anni fa dalla relazione con una ragazza con cui sono stato insieme un anno”.