Calabria, nato (con parto naturale) bimbo di 9,8 kg: record o bufala?

222In questi giorni alcune testate online hanno riportato una notizia cha ha dell’incredibile. Protagonista il “piccolo” Giorgino, nato nella clinica Villa Mater in Calabria la scorsa settimana con un peso record di 9,8 kg.

La madre-eroina di Giorgino si chiama Rosa, ha 29 anni e pesa 156 kg. Il piccolo è venuto alla luce con un parto naturale durato ben 11 ore. “A dir la verità non me lo ricordo molto bene, andava e veniva, ricordo solo tanta pressione, ma dovevo farcela – ha commentato la neo mamma – mi ricordo tantissime persone tiravano e spingevano cercando di fare uscire il mio bimbo. Erano circa settanta nella stanza, fra parenti, amici e qualche medico“.

Tutta una bufala?

Una notizia che ha dell’incredibile? Infatti. Secondo i portali che la riportano, la fonte sarebbe l’Ansa ma cercando la notizia sul sito dell’agenzia di stampa non se ne trova traccia. Ma anche senza trovare una fonte attendibile non è difficile capire che la vicenda raccontata sia quanto meno improbabile.

Al giorno d’oggi, a meno che la futura mamma non si sia MAI sottoposta a un esame durante la gestazione, il medico che segue la gravidanza può facilmente intuire il peso del nascituro. E se l’impressione è che quest’ultimo possa aver raggiunto un peso “importante”, di solito viene indotto il parto con qualche settimana/giorno d’anticipo, o si ricorre a un cesareo. Molti medici entrano già in allarme quando il feto minaccia di aver superato i 4 kg, figuriamoci se un ginecologo avrebbe permesso a una donna di portare a termine una gravidanza del genere.

Per non parlare dell’improbabile dichiarazione della donna secondo cui in sala parto sarebbero state presenti una settantina di persone (era una sala parto o un teatro dell’opera?), tra cui amici e parenti…

Insomma, qui la puzza di bufala si sente da lontano un miglio….