Fabrizio Corona in ansia: la reazione dell’ex re dei paparazzi dopo l’accusa di aggressione

Dopo la felicità per essere tornato finalmente in libertà, per Fabrizio Corona è tornato l’incubo del carcere dopo la denuncia di una giornalista che l’ha accusato di averla aggredita durante una serata. Un’accusa pesante per l’ex re dei paparazzi che non ha ancora riconquistato totalmente la libertà essendo stato affidato ai servizi sociali.

fabrizio coronaFABRIZIO CORONA, LA REAZIONE DOPO L’ACCUSA DI AGGRESSIONE

Dopo la diffusione della notizia, Fabrizio Corona, molto amareggiato, ha affidato al suo legale, l’avvocato Ivano Chiesa, le sue prime parole:

Sono preoccupato e amareggiato, sto cercando di comportarmi bene e ora rischio di perdere la libertà per non aver commesso nulla”.

Fabrizio Corona nega tassativamente di aver aggredito la giornalista la quale, nel suo racconto, ha svelato di aver cominciato a parlare con l’ex re dei paparazzi, che conosce da anni, fino a quando la vita di un registratore ha fatto infuriare Corona.

L’avvocato Ivano Chiesa ha respinto ogni accusa di aggressione: “Ero presente durante la serata e non c’è stata nessuna violenza da parte del mio assistito. Corona si è innervosito per venti secondi perché la giornalista si era avvicinata di soppiatto con un registratore in mano e lui si è spaventato perché a causa dell’affidamento in prova non può rilasciare interviste. L’episodio è avvenuto sotto gli occhi di decine di testimoni, e sono pronto ad andare in tribunale per raccontare la verità”.