EPIC FAIL per le Ferrovie: pubblicano necrologio per un dipendente ma…

L’amministratore delle Ferrovie italiane Michele Mario Elia e il presidente Marcello Messori si sono uniti nel dolore firmando un necrologio pubblicato sul Corriere della Sera e su La Repubblica dedicato al manager Maurizio Basile, ex dirigente delle Ferrovie.

Poco dopo, Michele Mario Elia ha però ricevuto una telefonata che ricorderà per tutta la vita. Dall’altra parte della cornetta, niente meno che lui, il morto: «Caro presidente, ringrazio per il cordoglio per mia grande fortuna prematuro e la voglio tranquillizzare: eccomi qua, a disposizione» ha detto il signor Basile, assicurando di essere vivo e vegeto.

Un errore clamoroso, per il quale l’ufficio stampa delle Ferrovie non ha ancora rilasciato spiegazioni. L’impressione è che chi ha ordinato il necrologio si sia confuso, perché effettivamente un altro Basile, che di nome però faceva Ernesto, ex consulente dell’azienda, è deceduto in questi giorni.

Al Basile vivo è toccato avvisare amici e parenti di essere ancora in vita, ma da buon napoletano l’ha presa sul ridere: «Sto una meraviglia, sbagli del genere portano bene e allungano la vita».

necrologio-675