Carmen Consoli: “Venerdì sera ero a Parigi, c’era l’inferno. Ecco come è andata”

C’era anche Carmen Consoli a Parigi, durante gli attentati che hanno seminato il panico non solo in Francia ma anche nel mondo. L’artista, dopo aver smaltito la paura per quanto successo, ha pubblicato sulla sua pagina Facebook il suo racconto rivelando i motivi che l’hanno spinto ad annullare il tour.

carmen consoliCARMEN CONSOLI, IL RACCONTO DELL’INFERNO DI PARIGI

Ecco il racconto di Carmen Consoli:

“La musica, l’arte sono espressione di bellezza e fonte di grande felicità. Mi perdonerete, quindi, se in questo momento non riesco a trovare nel mio cuore la gioia che mi ha sempre spinta a suonare.
Venerdì ero a Parigi, ho trascorso la serata e la notte rintanata ad ascoltare rumori sinistri salire dalla strada: spari, urla, sirene. Ho atteso e riflettuto, ma non posso cantare: il canto mi si ferma in gola.
Tornerò presto sul palco, ma non ora. Il tour estero dovrà attendere.
Scusatemi.
À bientôt, Paris.
Carmen”.