Alessandro Calabrese è stato presentato al pubblico del Grande Fratello 2015 come un pugile professionista ma, stando a quello che riferiscono le associazioni di pugilato, il concorrente del Grande Fratello 2015 sarebbe semplicemente un appassionato di pugilato.

grande fratello 2015 alessandro calabreseGRANDE FRATELLO 2015: BUFERA SU ALESSANDRO CALABRESE

A riferirlo è il sito specializzato Giudiziale.blogspot.it, blog di news dedicate a questo sport che scrive:

Alessandro Calabrese, concorrente del “Grande Fratello 2015”, è entrato nella casa con l’etichetta di pugile. Un’immagine supportata dal fisico tirato sotto i bicipiti tatuati. Però, fuori dagli stereotipi, non basta (e talvolta non è neppure necessario) avere un fisico scolpito per stare sul quadrato. Ciò che più conta è la dedizione ad una disciplina che richiede allenamento e sacrificio. Così, agli attenti telespettatori della popolare trasmissione Mediaset, è bastato poco per iniziare a nutrire dubbi sull’esperienza pugilistica del concorrente di Nettuno, che vanterebbe «quattordici anni di pugilato». Sin dai primi giorni della diretta, infatti, sui forum di boxe, si è cominciato a discutere del suo modo di portare i colpi durante gli allenamenti nel garage. Qualche perplessità l’ha destata anche la storia dell’esser passato «dalla categoria dei medi a quella dei massimi», con una differenza di peso che è di 16 kg nelle divisioni dilettantistiche e di 18 kg in quelle pro. (…) Tutto (…) normale, se i fans di Alessandro non avessero cominciato ad inserire nell’agiografia del gieffino anche un match valevole per il vacante titolo italiano di categoria. È a quel punto che sul web è scoppiata una divertente polemica, con gli appassionati del ring che hanno proposto l’ingresso in casa del fighter laziale Massimiliano Bucchieri, attuale detentore della cintura tricolore, il quale, secondo il format di quest’anno, potrebbe entrare nella casa di Cinecittà per una settimana “nascondendo un segreto”. Alessandro riconoscerebbe il campione italiano?”.

Il sito, poi, pubblica una nota stampa pubblicata dalle associazioni “Viva la Boxe” e “Vita da Pugili” che chiarisce definitivamente la situazione:

Con riferimento alla carriera sportiva di Alessandro Calabrese, concorrente della trasmissione “Grande Fratello”, è opportuno precisare che:
L’atleta Alessandro Calabrese non ha mai combattuto per il vacante titolo italiano dei pesi medi.
L’atleta Alessandro Calabrese non risulta essere pugile agonista, non avendo mai disputato incontri nelle divisioni professionistiche (rating e graduatorie di tutti i pugili italiani sono consultabili sul sito BoxRec.com). Tanto appare dovuto per fornire all’opinione pubblica un’informazione corretta, nel rispetto di una disciplina che tutti noi, e sicuramente anche Alessandro, amiamo e seguiamo con passione”.