Home Attualità italiana ed estera, News di cronaca Anonymous, smacco all’ISIS: ecco cos’ha fatto il gruppo di hacker al sito

Anonymous, smacco all’ISIS: ecco cos’ha fatto il gruppo di hacker al sito

CONDIVIDI

Anonymous ha dichiarato guerra (virtuale) all’Isis: il gruppo di hacker ha già colpito oscurando circa 5.500 profili Twitter ma questo weekend un gruppo di affiliati, i GhostSec, ha colpito l’Isis sul “personale”, sostituendo l’home page del sito ufficiale dello Stato Islamico con la pubblicità di una farmacia che vende….. Viagra!

Il titolo dell’home page del sito è stato trasformato in “Troppo Isis” e più sotto è stato aggiunto un messaggio indirizzato agli aspiranti terroristi: “Datevi una calmata, troppe persone sono invischiate in questa robaccia dell’Isis. Vi preghiamo di contemplare questo amorevole messaggio, in modo da permetterci di migliorare questo sito e continuare a dare contenuti Isis a coloro che ne hanno così disperatamente bisogno“.

Uno scherzetto sicuramente divertente ma ovviamente inefficace al fine di fermare gli attacchi terroristici. Anzi, secondo Marco Arnaboldi dell’ISPI (istituto per gli studi di politica internazionale), le recenti operazioni di Anonymous in reazione agli attacchi di Parigi rischiano di creare una serie di effetti indesiderati, interferendo con le operazioni segrete delle agenzie di intelligence.

Distruggere queste reti non serve – ha dichiarato Arnaboldi all’ANSA – si elimina solo la facciata che subito viene ricreata altrove: ma così facendo si perde ogni traccia finché possiamo monitorare questi account, sarebbe meglio lasciarli lì, così che si possa continuare a farlo”.

o-TO-MUCH-ISIS-570