Simone Nicastri: “Ecco chi è davvero Rebecca De Pasquale. E su Federica…”

Simone Nicastri ha toccato il cuore del pubblico quando ha annunciato a Federica Lepanto di essere in finale. Il pubblico del Grande Fratello avrebbe voluto vedere una finalissima tra Simone e Federica ma, per volere del pubblico, lo studente di matematica si è fermato al terzo posto.

simone nicastriSIMONE NICASTRI, IL RAPPORTO CON REBECCA DE PASQUALE E FEDERICA LEPANTO

Ai microfoni de Il Giornale.it, Simone Nicastri ha parlato della sua esperienza nella casa più spiata d’Italia: “L’esperienza del Grande Fratello è fondamentale e a me ha dato moltissimo. È stato un percorso non sempre lineare: ho cercato dapprima di stare in gioco senza sentirmi coinvolto, ma dopo 3 giorni ho capito che non sarei durato, che le emozioni sarebbero emerse e ho capito che dovevo lasciarmi andare. Il Grande Fratello è un gioco che tratta la vita vera e la vita vera è sempre un dono“.

L’etichetta di nerd: “Diciamo che le etichette non ci sono state affibbiate a caso. Mi piace giocare con i videogiochi, mi piace la fantascienza, ma mi piacciono anche le donne. È un errore considerarmi uno stereotipo: sono socievole ma sono anche un nerd. E in fondo non sono tanto imbranato con le donne”.

Il rapporto con Federica Lepanto: “Fin dall’inizio, Federica è stata una ragazza che non mi sono sentita di giudicare. Molto sensibile, affettuosa, un po’ vittima inconsapevole delle dinamiche della casa, a volte non riusciva a reagire, perché è delicata. Con lei è nata pian piano un’amicizia. Mi dicevano fosse falsa e a me non piace quando dall’esterno si cerca di mettere in discussione un rapporto. Credo che Fede sia splendida, piena di belle doti. Io e lei siamo solo amici. Certo, quando si è in una casa con delle belle ragazze le tentazioni ci sono, ma ha prevalso sempre l’amicizia”.

Su Rebecca De Pasquale: “Rebecca è una donna travolgente perché non è una donna sola, ma ne contiene 50: è una bambina, una mamma, una nonna, la principessa, l’innamorata, la sposa, la tradita, la vendicativa… È sempre e comunque molto femminile, ed è stata una compagna fantastica: all’inizio mi ha aiutato con il suo entusiasmo e la sua spinta, sapevo di poter contare su di lei. Poi c’è stato il rancore e le vendette, ha travolto valori come la fiducia: è stato un brutto colpo perché ha rivelato una mia confidenza sgretolando un rapporto molto importante. Ma col tempo ci siamo ritrovati: lei ha persino dichiarato che avrebbe diviso con me il montepremi in caso di vittoria”.

E su Alessandro Calabrese: “Ho sempre detto ad Ale: tu sei il mio opposto. Io uso la testa, lui usa più il cuore e molto la pancia. È istintivo. Quando sei così ti fai travolgere dalle emozioni, ma in realtà è un bonaccione, mai cattivo. Con lui c’è stata rivalità soprattutto per via del fatto che secondo me ha sbagliato con Federica: ci vuole equilibrio, in medio stat virtus dicevano i latini, e Alessandro deve ascoltare la sua testa, perché è un ragazzo intelligente”.