Zuckerberg: “Il Governo ha bloccato WhatsApp a più di 100 milioni di utenti”

WhatsApp-colapsa-con-mensaje-especialTutto è cominciato quando un giudice brasiliano ha chiesto al team di WhatsApp di collaborare a un’indagine legata al traffico di droga. Gli inquirenti avevano scoperto che l’associazione criminale indagata comunicava via WhatsApp. Da qui l’esigenza di ricevere da parte del team a capo dell’applicazione di messaggistica la conversazioni dei trafficanti. WhatsApp ha però deciso di tutelare la privacy dei suoi utenti, e ha negato il consenso.

E così il suddetto giudice ha preso una decisione senza precedenti: bloccare l’accesso WhatsApp a tutto il Brasile (i brasiliani iscritti al servizio sono circa 90 milioni), per 72 ore.

Il fondatore di Facebook (che come ricorderete è anche proprietario di WhatsApp) Mark Zuckerberg ha tentato di rassicurare gli utenti dell’app di messaggistica con un messaggio:

Questa notte, un giudice brasiliano ha bloccato l’accesso a WhatsApp a più di 100 milioni di persone che contavano sull’app nel suo paese. Stiamo lavorando sodo per disattivare il blocco. Fino ad allora, Facebook Messenger rimarrà attivo e a vostra disposizione per comunicare tra di voi. Questa è una triste giornata per il Brasile. Fino a oggi, il Brasile era sempre stato un valido alleato nella creazione di una rete internet aperta. I Brasiliani hanno sempre fatto sentire con passione la loro voce online. Mi sbalordisce che tutti i nostri sforzi per proteggere i dati privati delle persone si siano tradotti nella decisione tanto estrema di un singolo giudice di punire tutte le persone che usano WhatsApp in Brasile. Speriamo che la corte brasiliana cambi presto idea. Se sei brasiliano, fai sentire la tua voce e aiuta il tuo governo a rappresentare la vera volontà del suo popolo. #‎ConnectBrazil‬ ‪#‎ConnectTheWorld‬

Nonostante lo sforzo da parte di Zuckerberg di riversare gli utenti WhatsApp su Facebook Messenger, in realtà a giovare di tutta questa faccenda è stato il team di Telegram, storico concorrente di WhatsApp, che in poche ore ha guadagnato 2 milioni di iscritti in più.