Alessandra Amoroso è tornata a sorridere ma i giorni successivi alle corde vocali sono stati terribili per la giovane cantante salentina che ha raccontato tutto ai microfoni del settimanale Grazia.

alessandra-amorosoALESSANDRA AMOROSO RACCONTA IL SUO DRAMMA

“Dopo l’intervento, sono rimasta in silenzio per una settimana. La mia mamma mi prendeva in giro: “Adesso saremo tutti più tranquilli”. Il problema è che, se non parlo io, c’è troppo silenzio in casa. La prima volta che ho emesso un suono volevo morire: avevo una voce agghiacciante. Il mio cervello pensava ad un suono, dalla mia bocca ne usciva un altro. Ora posso dirlo: sì ho avuto veramente paura. Per fortuna, con il giusto esercizio, sono tornata a cantare. E il timbro è rimasto lo stesso”, rivela Alessandra Amoroso che spiega di essere rimasta comunque sempre ottimista.

“Vedo il bicchiere sempre mezzo pieno. Me l’ha insegnato mia madre Angela. E’ una donna sorridente, parla anche con le pietre e che cucina da Dio. Però, questo dicembre l’ho superata: la mia parmigiana di melanzana è più buona della sua”, aggiunge la cantante.

La salentina ha parlato, poi, del fidanzato senza svelare la sua identità: “Non con il mio manager come hanno scritto i giornali. E’ il mio fidanzato, la persona che mi rende felice. E non dirò di più. Quella della canzone è la mia vita per gli altri e la racconto volentieri. Poi, c’è quella privata che, credo, non debba essere condivisa anche perché ne fanno parte altre persone”.

Infine, rivela di sognare un futuro da moglie e mamma: “Sposarmi ed avere dei figli. Non adesso, magari, perché è qualcosa a cui devo dedicarti per bene. Ma prima o poi…”.