Da qualche giorno circolano su Facebook divertenti meme con protagonisti noti volti dello spettacolo e didascalie che li descrivono come clandestini criminali impuniti dalla legge italiana. Foto ironiche, che tuttavia sono in molti a prendere sul serio. Nessuno si aspettava però che anche un politico potesse cascarci.

Stiamo parlando di Maurizio Gasparri, al quale un utente, su Twitter, ha inviato questa foto, chiedendogli un’opinione:

La risposta del vicepresidente del Senato? “una vergogna”. Eh già, il buon Maurizio ha scambiato Jim Morrison per un rapinatore dell’est.

Intervistato da Selvaggia Lucarelli, il politico si è difeso così: “Rivendico il diritto di non sapere chi siano Jim Morrison e chi siano i Doors. Faccio il politico, è più importante che sappia chi sono Giolitti o Benedetto Croce. E poi ho guardato bene dei profili campione di alcuni che difendono questo Jim Morrison e sono un branco di drogati. Io mi batto contro la droga da anni le tipologie le riconosco. E poi questo cantante è morto di overdose, quindi di che stiamo parlando?“.

Divertito Fedez, arci-nemico di Gasparri (almeno sui social), che ha commentato così la vicenda: “Il Vicepresidente del Senato Gasparri confonde Jim Morrison per un rapinatore. Lo Stato confusionale”.

Fedez evita commenti – gli ha risposto il politico – citato in giudizio per insulti mi devi 500mila euro di risarcimento,destinati a comunità antidroga,vuoi pagare di più?“.