Quanto-incide-la-differenza-di-età-in-una-coppiaLe 20enni italiane si sono stancate di dover dividere il conto della cena con il fidanzato coetaneo e squattrinato: molto meglio uscire con un uomo maturo che paghi il conto e le faccia sentire delle vere signore. Questa la nuova tendenza tutta italiana in campo amoroso, almeno secondo una ricerca condotta dal portale Aristofonte.com, il primo sito web italiano dedicato alle donne giovanissime in cerca di uomini sensibilmente più grandi.

“Nella fascia di età compresa tra i 18 e i 30 anni il 75% delle romane e il 72% delle milanesi sono disponibili a sperimentare una relazione con un uomo che ha 20 anni di più – si legge in un comunicato – E non c’entra lo stato sociale delle ragazze o la disponibilità economica delle loro famiglie. Così Aristofonte.com sta raccogliendo numerose adesioni con molte ragazze registrate, soprattutto nella fascia di età compresa tra i 21 e i 28 anni (75% delle iscritte)”.

«Incontrare un uomo maturo ha i suoi vantaggi. In primo luogo, non devi preoccuparti di dover pagare una cena o aiutarlo con le finanze», spiega Patrizia, una delle giovanissime iscritte al portale «Un uomo più grande si prende cura di te e al tempo stesso è ben felice di pagare i tuoi conti e perfino le tue schede telefoniche. Si può godere di viaggi e vacanze e, se ci si dovesse anche sposare, lui potrebbe assicurare un buono stile di vita molto più facilmente di quanto possa fare uno più giovane».