Adriano Celentano appoggia l’opinione di Daniela Santanchè e, attraverso il suo blog, IlMondoDiAdriano.it, dice la sua sui matrimoni gay.

adriano celentanoADRIANO CELENTANO E IL MATRIMONIO GAY

Daniela Santanchè, a Tagadà, la trasmissione pomeridiana de La 7, aveva detto: “Sono d’accordo su tutti i diritti individuali ma credo che la legge Cirinnà abbia ampi profili di incostituzionalità: non ci possono essere paragoni con il matrimonio, che è l’unione tra un uomo e una donna. Inoltre il ddl fa confusione sulle adozioni, perché si tratta dell’adozione del figliastro. Questo, lo dico da donna, mi indigna profondamente e mi fa male, perché apre la porta all’utero in affitto. Non vorrei che nessuna donna al mondo fosse un contenitore, un bancomat da figli”.

Adriano Celentano ha risposto così: “GIUSTI i diritti civili anche nelle unioni omosessuali – scrive il cantante – ma il matrimonio è solo tra uomo e donna altrimenti si chiamerebbe patrimonio. Oggi in televisione su La 7 c’è stata la Santanchè di cui ho sempre apprezzato il modo chiaro e soprattutto coraggioso di esprimere le sue opinioni. E come al solito, è quasi sempre dalla parte giusta. Oggi a Tagadà lo è stata ancora di più. Brava Daniela!!!”.

Il dibattito è aperto: chi deciderà di replicare al Molleggiato?