Sembrano senza fine i guai di Marco Baldini il quale, secondo quanto scrive La Repubblica, deve restituire 280mila euro ad un amico.

marco-baldiniMARCO BALDINI IRREPERIBILE

Il tribunale civile ha emesso nei confronti di Marco Baldini un decreto di ingiunzione alla restituzione della somma già citata. Il provvedimento, però, non è mai stato ricevuto da Marco Baldini in quanto l’ex spalla di Fiorello non ha più il domicilio a Roma e dal 2014 è sparito dalle liste anagrafiche del Comune.

Sulle pagine de La Repubblica si legge:

“La storia è cominciata qualche anno fa, quando ormai pubblicamente Baldini aveva annunciato il suo allontanamento dal gioco che gli ha divorato migliaia di euro frutto di una carriera ridente al fianco di Fiorello. Nel 2011 quindi si presentò a casa di G.D. l’amico fiorentino che conosceva da dieci anni. Baldini andò da lui piangendo, a chiedergli un prestito, perché non lavorava più, non faceva più serate, non gli affidavano più programmi televisivi, e lui aveva debiti ovunque con «creditori che lo assillavano e lo tormentavano». G.D. gli consegnò allora 280mila euro.

All’epoca disse al mio assistito — ha spiegato l’avvocato Pietro Madonia che difende la vittima — che con quella somma sarebbe potuto tornare a lavorare nel mondo dello spettacolo e che a stretto giro gliel’avrebbe resa». In 36 rate da 8.000 euro tutto si sarebbe risolto. I mesi trascorsero ma di quei soldi neanche l’ombra. Baldini però non si negò all’amico e tempo dopo il prestito scrisse di suo pugno un documento in cui riconosceva quel contratto e che doveva a lui quei 280mila euro”.

Attraverso la sua pagina Facebook, Marco Baldini ha scritto: “Quando scriverò chi è questo personaggio è quanto abbiamo dovuto sputare sangue mia moglie ed io per questo capirai. Non è toscano è di Roma”.