Non vuole figli: giornalista inglese chiede e ottiene la sterilizzazione

Me_and_Hat-large_trans++mjLgKhhB2GvsWnW5mnsmhLapOAF_R0o9G_y1zZ0rt7YEntro l’anno, Holly sarà sterilizzata. E no, non stiamo parlando di un cane o di un gatto ma di Holly Brockwell, giornalista inglese 30enne che per 4 anni ha portato avanti una battaglia legale per potersi avvalere del diritto di ricorrere a un intervento chirurgico che le impedisse per sempre di avere figli.

Non voglio avere figli perché non c’è nulla di attraente per me nel dare la vita ad un altro essere umano” aveva scritto tempo fa su Twitter la donna, subito invasa da critiche e insulti che l’hanno spinta a chiudere il suo account.

Dopo 4 anni di battaglie in tribunale, il sistema sanitario inglese ha concesso ad Holly una vera e propri sterilizzazione che avverrà nei prossimi mesi. La giornalista, soddisfatta, si è sfogata sul Telegraph.

In quanto donna che non vuole bambini – in modo assoluto, mai – ho iniziato a chiedere la sterilizzazione fin da quando avevo 26 anni. Negli ultimi quattro anni il mio medico di base ha sempre respinto la mia richiesta. La risposta era sempre ‘Sei troppo giovane per prendere una decisione così drastica’. Ma ora sono sulla lista per l’operazione e finalmente verrò sterilizzata entro la fine dell’anno. È una cosa che desidero da tempo, ma ciò non significa che sia stata una decisione facile da prendere“.

Non odio i bambini, semplicemente non li voglio – spiega la donna – Avete presente quando incontrate un meraviglioso cane di qualcuno ma non pensereste mai di prenderlo con voi? È la stessa sensazione“.

Finalmente posso rilassarmi. Non devo prendere pillole che mi fanno stare male. Non mi sento triste o preoccupata di aver fatto la scelta sbagliata. Mi sento sollevata, una sensazione che non avrei mai avuto da un test di gravidanza positivo” continua Holly.

Per la società è più facile pensare che un uomo non voglia diventare papà piuttosto che accettare l’idea che una donna non voglia essere mamma” fa notare la giornalista. “Sì, la sterilizzazione è drastica, è una decisione grande, seria, irreversibile. Ma anche avere un bambino lo è, e spero che un giorno entrambe le scelte possano godere del medesimo rispetto“.