DSC04279Siamo a Jalalabad City, capoluogo della provincia orientale di Nangarhar. È sabato pomeriggio, e la giovane Mursal, 15 anni, è sola in casa con la cognata, la moglie di suo fratello.

Le due donne litigano, poi, la tragedia. La cognata prende Mursal di forza e la getta nel forno tandoori di casa, e la povera Mursal brucia viva tra le fiamme. Attirati dalle urla, i vicini chiamano subito la polizia che però arrivata sul posto non può che constatare la morte della giovane.

Sono ancora ignote le cause del litigio e la donna non ha ancora confessato l’omicidio, ma l’Afghanistan è sotto shock perché i casi di violenza domestica che vedono protagoniste due donne sono rarissimi.

Fonte: Kahama Press