Rimanere incinta dopo un rapporto anale? Si può, è possibile ma ovviamente non probabile. Capita circa a una donna su 50mila. A raccontarlo è l’urologo del Jersey Urology Group di Atlantic City Brian Steixner, che ha raccontato alla rivista “Men’s Health” di aver assistito al particolare fenomeno quando era ancora uno studente di medicina.

La donna che era in cura presso il suo team, era nata con una malformazione della cloaca. In pratica, anziché avere uretra, vegina e retto suddivisi in tre diversi canali, quando era nata aveva un unico canale. Ovviamente la donna era stata operata in giovane età per separare i tre canali, ma nonostante l’operazione sembrava aver avuto successo, si era creata una fistola che collegava retto e utero.

E così, senza rendersene conto, la donna era rimasta incinta dopo aver avuto una serie di rapporti anali (una necessità, per lei, dato che a causa dell’operazione per lei era difficoltoso e doloroso avere rapporti vaginali). Per sicurezza del bambino e della paziente, i medici avevano poi optato per un taglio cesareo e il parto era andato benissimo.

Fonte: Daily Mail