Claudia Pandolfi è una delle attrici più brave e amate del cinema e della televisione italiana. Ai microfoni di Vanity Fair, la Pandolfi ha ricordato un momento particolare della sua vita, quello in cui ottenne il successo e la popolarità grazie ad una famosa fiction.

claudia pandolfiCLAUDIA PANDOLFI, L’INSPETTATA CONFESSIONE

Era il 1997 e su Raiuno andava in onda la prima serie di Un medico in famiglia in cui Claudia Pandolfi interpretava la dolce Alice, la cognata del dottor Lele Martini con cui ebbe poi una storia d’amore importante. Grazie al personaggio di Alice, Claudia Pandolfi ottenne un successo immediato. Oggi, però, a Vanity Fair racconta come quel personaggio le abbia sconvolto la vita.

“È un lavoro talmente bello che anche quando pensi di perderti in un labirinto poi trovi sempre la via d’uscita. Dopo Un Medico in Famiglia la popolarità mi ha un po’ scossa perché essendo una persona molto riservata ho trovato difficile gestirla. Da ragazzina che sognava di fare l’insegnante di educazione fisica a diventare la fidanzatina d’Italia il passo è stato breve e anche scioccante. È stato come se mi fossi trovata in mezzo ai fuochi d’artificio senza riuscire a godermeli. Sono riuscita a cavarmela solo grazie all’amore delle persone”.

Oggi, Claudia Pandolfi, è tornata in tv con la fiction di canale 5 Romanzo Siciliano.