20151114150807053Brutte notizie sulla sorte delle 66 persone partite ieri sera alle 23.09 dall’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi e dirette al Cairo: i media francesi e l’aviazione greca fanno sapere di aver individuato il relitto al largo dell’isola greca di Karpathos, in territorio egiziano.

Nelle ultime ore il mistero sul volo MS804 della EgyptAir si era fatto sempre più fitto: secondo l’Aviazione civile egiziana l’aereo era caduto in mare a circa 280 chilometri dalla costa africana. I francesi, invece, avevano preferito non sbilanciarsi: “La Francia non esclude alcuna ipotesi”, aveva detto il premier Manuel Valls.

L’aereo è scomparso dai radar alle 2.45, appena entrato nello spazio aereo egiziano. Al momento della scomparsa, visibilità e condizioni meteo erano ottime e anche un eventuale errore umano da parte del pilota non avrebbe potuto essere letale. L’ultimo contatto radio, 10 minuti prima, se sembrava andare tutto bene.

A bordo, oltre ai sette membri dell’equipaggio e ai 3 addetti alla sicurezza, 15 passeggeri francesi, 30 egiziani, un inglese, un belga, due iracheni, un kuwaitiano, un saudita, un sudanese, un portoghese, un algerino, un canadese e un cittadino del Ciad. Tra di loro un bambino e due neonati.