paola peregoAdesso so perfettamente che cosa sono e che cosa voglio essere – ha confessato Paola Perego a Grazia che l’ha intervistata in occasione dei suoi 50 anni – La consapevolezza non si raggiunge con l’età. Crescere aiuta, ma non basta per capire chi sei. Io ci sono riuscita dopo molti anni di lavoro su me stessa”.

Se dal punto di vista professionale Paola è sempre sembrata impeccabile, dietro a quel viso perfetto e sempre composto, la conduttrice stava vivendo un dramma personale: “Per anni il lavoro è stato l’unica cosa che io riuscissi a fare in pubblico. Andavo in onda con l’aiuto dei farmaci che il mio medico mi prescriveva. Lavoravo e poi mi richiudevo in casa. Soffrivo di attacchi di panico e non volevo ammetterlo. Me ne vergognavo, perché mi sembravano una debolezza inaccettabile. Non riuscivo a fare cose banalissime, come guidare“.

Quando Paola si è separata dal marito Andrea Carnevale, aveva 30 anni e due figli, Giulia di 4 anni e Riccardo di pochi mesi: “Ero disperatamente sola. Il mio bambino soffriva d’ansia ed io avevo paura a tenerlo in braccio. Temevo di buttarmi dalla finestra insieme con lui“.

Poi è arrivato lui, Lucio Presta, e tutto è cambiato. L’amore, la convivenza, il matrimonio, i figli che crescono e se ne vanno… la vita di Paola è andata avanti normalmente e felicemente: “I miei figli e quelli di Lucio se ne sono andati. Sono grandi, è giusto così. Ma io sono una mamma chioccia…”.