Giulio Berruti, le rivelazioni hot del sex symbol del momento!

Bello, single, famoso e con un fisico da urlo: Giulio Berruti è il nuovo sex symbol del cinema e della televisione italiana. In attesa di trasformarsi nel poliziotto più sexy in Squadra Antimafia, Giulio Berruti si è confessato rilasciando un’intervista ai microfoni del settimanale F.

giulio berrutiGIULIO BERRUTI SEX SYMBOL

Tornato single dopo la fine della relazione con Maria Sole De Angelis, Giulio Berruti ha dichiarato: “Ora si prende cura di me la signora Pina, che io chiamo Zia pinella, la proprietaria di un ristorante sotto casa, a Roma, dove mangio quasi tutte le sere. Mi tratta come un figlio, a volte mi scrive ‘Ti ho visto un po’ stanco, ti ho preparato un passato di lenticchie così ti tiri su”.

La vita da single gli sta facendo conoscere nuove cose: “Una volta ho chiesto a una ragazza ‘Ci vediamo domani?’. E lei: ‘Sei matto? Domani torna il mio ragazzo da New York, se ne riparla tra un mese’. Mi sono sentito un po’ uomo oggetto ma ho trascorso tre ore piacevoli”.

La sua donna ideale: “Il messaggio è chiaro: non mi ci ritrovo in un modello di felicità egoriferito e non mi piace vedere ragazze che conosco – belle persone, posate, normali – in foto mezze nude sui social. Diana usava sempre compostezza ed eleganza anche verso chi non aveva la sua fortuna. Cerco una donna che mi piace online per fare un’idea di chi ho davanti. Ma se capisco che siamo distanti mi passa l’interessa”.

Da ragazzino, però, Giulio Berruti non era proprio un sex symbol: “Da ragazzo i fighi erano altri e le mie coetanee guardavano lo stronzetto e l’arrogantello, quelli sensibili come me, che non facevano a botte e se ne stavano tranquilli, non attiravano molto l’attenzione. Ero troppo emotivo, mi buttavo in una storia con due piedi e anche le scarpe prima ancora di conoscere bene una ragazza. Oggi non lo farei”.

L’attore confessa che non tradirebbe oggi: “L’ho fatto tanti anni fa e il rapporto è finito subito dopo. Ho imparato che è meglio mollarsi prima, anche se io non sono bravo a lasciare una persona. Sono stato anche tradito, ma oggi non lo accetterei più dalla mia donna. Gli errori si fanno, ma poi impari. Bisogna lasciarsi prima. Ora sono un monogamo convinto, cerco un senso di protezione, un’attrazione mentale oltre che fisica”.

Per il momento, con nessuna delle sue donne ha mai pensato al matrimonio: “Non ho ancora trovato la persona giusta. Ho grande rispetto delle nozze come sacramento, ma ho una visione laica del rapporto, non servono firme per legittimare un’unione. Conta solo volersi bene. Follia è sposarsi per dare una svolta al rapporto o, peggio ancora, alla propria vita”.