Uomini e Donne, Claudio Sona: «Voglio normalizzare l’omosessualità»

claudio sonaClaudio Sona è il primo tronista gay di Uomini e Donne, e ha due missioni: «Il mio obiettivo è portare un messaggio di normalità a chi ci guarda. La figlia di una mia cliente del bar ha sei anni, mi conosce e mi ha visto in tv perché segue il programma. Non si è posta nessuna domanda. Ha visto una cosa bella che non deve turbare nessuno: l’amore». Ed è proprio trovare l’amore la seconda missione del bel 29enne.

Intervistato da Tv, Sorrisi e Canzoni, il tronista si è detto deciso a spegnere sul nascere eventuali polemiche sul trono gay: : «non vedevo l’ora di spegnerle con i fatti».

Al suo fianco mamma e papà: «Mia madre e mio padre mi hanno sempre ascoltato e non mi hanno mai messo davanti alcun muro. Oggi renderli partecipi della mia vita, sia per loro sia per me, è un tesoro prezioso».

Tra esterne commoventi e decisioni drastiche, il trono di Claudio si sta rivelando sempre più interessante e coinvolgente. Basti pensare a quel momento in cui nessuno dei suoi corteggiatori ha avuto il coraggio di invitarlo a ballare un lento, e ci ha pensato Maria De Filippi: «Di base il motivo è che sono un pezzo di legno. Maria è arrivata e mi ha sussurrato nell’orecchio: ‘Stai tranquillo!’».

Se gli regalerà o meno un grande amore, ancora non si sa. Ma sicuramente Uomini e Donne è già stato molto utile a Claudio: «Sono sicuro che questo programma mi insegnerà a sciogliere la parte di me più insicura».