Siamo a Grazzanise, sono le 6 di mattina. Maria Stasio, 48 anni compiuti, si sveglia di soprassalto con lancinanti dolori a ventre e schiena. Pensando immediatamente a una colica renale, sveglia il marito e si fa accompagnare alla clinica Pineta Grande.

DCF 1.0
DCF 1.0

È qui che scopre, all’improvviso, di essere incinta e in procinto di partorire. 15 minuti dopo, i medici le mettono tra le braccia la piccola Maria Pia.

Maria si era sposata 8 anni fa, e da subito, consapevole dell’età abbastanza avanzata per una gravidanza, aveva tentato di avere un figlio. I medici però non le avevano dato speranze e le avevano annunciato che, ormai, non era più fertile.

Se in passato al primo giorno di ritardo aveva sperato nel profondo del cuore di essere rimasta incinta, negli ultimi mesi si era messa l’animo in pace perché il ciclo sembrava essersene andato per sempre, e i medici le avevano detto che, purtroppo, si trattava di menopausa.

«Altre volte avevo avuto ritardi poi facevo il test e rimanevo sempre delusa. Questa volta non ho provato, perché avevo quasi perso le speranze. È invece, il Signore ha voluto farmi questo magnifico regalo» ha dichiarato Maria, commossa.