pay_what_you_wantLiu Xiaojun e i suoi due soci hanno inaugurato il loro nuovo ristorante di cucina cinese con quella che si sarebbe rivelata la più disastrosa scelta di marketing della storia: lasciar decidere ai clienti quanto pagare a fine pasto.

Considerando che già, in un ristorante cinese, è difficile ritrovarsi con scontrini da capogiro e che ormai siamo abituati a locali in cui con una decina di euro mangi quanto vuoi, Liu Xiaojun e soci hanno pensato che i clienti si sarebbero comportati onestamente, pagando il giusto e, in caso di particolare gradimento, lasciando addirittura qualcosina in più.

pay_what_you_want2In effetti i clienti sono accorsi a frotte: ogni sera, Liu e compagni facevano il pienone.

Peccato che i proprietari del ristorante non avessero preso in considerazione che in giro esistono persone senza vergogna: molti degli scontrini emessi nei giorni della promozione mostravano cifre davvero imbarazzanti, anche solo pochi centesimi per laute cene.

In una settimana i tre soci hanno perso 100.000 yuan, pari a circa 13.000, e uno di loro ha addirittura lasciato l’attività e la città nella disperazione più totale.

Vabbè, direte voi, è comunque una forma di pubblicità, un modo per farsi conoscere e apprezzare no? Teoricamente. Perché, nella pratica, una volta finita la promo le cose sono addirittura peggiorate: “Il giorno dopo che era finita la promozione, quasi nessun cliente pagante è entrato dalla porta. Capisco che alla gente piaccia mangiare e pagare poco. Ma non capisco perché non siano tornati” ha raccontato disperata Liu.