Mariana Rodriguez: “Valeria Marini è una razzista: ecco cosa mi diceva”

valeria-marini-e-mariana-rodriguez-fanno-pace-ecco-comeIntervistata da Blogo, Mariana Rodriguez si è lungamente sfogata dopo l’eliminazione dal Grande Fratello VIP.

La modella venezuelana ha descritto il rientra a casa come “traumatizzante“, e non solo perché a farla fuori è stata proprio la sua eterna rivale (nel reality), Valeria Marini: “Il Gf Vip è un’esperienza che psicologicamente ti lascia un po’ disturbata. Da quando sono uscita non ho voluto vedere molto di quello che è andato in onda, mi fa piangere… non mi fa bene, non riesco neanche ad accendere la tv. Sono messa così psicologicamente…”.

Mariana è stupita di essere riuscita a sopravvivere ben 7 settimane, anche perché dopo un inizio scoppiettante si è ben presto defilata dal gioco: “La prima settimana sono stata me stessa, cantavo e ballavo. Poi è iniziato il bullismo nei miei confronti. Da lì tutto è cambiato, sono tornate le mie paure di quando ero piccola… Mariana non c’era più, non riuscivo a confidarmi con nessuno, li sentivo tutti contro di me. È stato difficile per me relazionarmi con gli altri“.

Gli atteggiamenti degli altri concorrenti, e in particolare di Valeria, le hanno subito ricordato gli atti di bullismo subiti nell’infanzia: “Ero molto timida, a scuola avevo bisogno di qualche mese per fare amicizia. Non avrei mai immaginato che al Gf Vip potesse succedere qualcosa del genere: non reagivo, non parlavo. Nella vita reale se qualcuno si rivolge così con me io lo mando a quel paese…“. Cosa che, ovviamente, nella Casa non poteva fare e anzi, con i suoi “aguzzini” Mariana ci doveva convivere.

Ma è stato l’atteggiamento di Valeria Marini a colpire dritto al cuore Mariana: “Il suo razzismo è stato fatale per me – ha confessato la modella – Diceva sempre ‘dovresti ringraziare l’Italia perché con tante belle ragazze italiane hanno preso questa’. Sempre sottolineando che sono di questo Paese. Non so a casa tua, ma a casa mia questo è razzismo“.

Nonostante tutto, Mariana sarebbe disposta a sotterrare l’ascia di guerra: “Mi fa molta tenerezza, la trovo una persona molto infelice. Ma, al di là di tutte le cose cattive che mi ha fatto dentro la Casa, il giorno in cui avrà bisogno di confidarsi o di piangere mi può chiamare e giuro che io ci sarò per aiutarla“.