donald-trump-2Misogino e sessista: con questi termini è stato definito in più occasioni Donald Trump, eletto nella giornata di ieri 45esimo Presidente degli Stati Uniti.

E non si tratta di termini esagerati, a quanto pare. Ecco una carrellata di dichiarazioni fatte pubblicamente da Trump negli ultimi anni sulle quali evidentemente le sue elettrici (decisivo è stato il voto delle donne bianche non laureate) hanno deciso di stendere un velo.

Donald Trump: le peggiori frasi sessiste del nuovo Presidente

  1. In un tweet dedicato a Hilary Clinton, Trump ha messo in dubbio le capacità politiche della rivale andando sul personale: “Se Hilary Clinton non è in grado di soddisfare suo marito, cosa le fa pensare di poter soddisfare l’America?“.
  2. Intervistato dall’emittente Msnbc sulla sua proposta di rendere illegale l’aborto negli Stati Uniti, Trump ha dichiarato che ci vorrebbe qualche forma di punizione” per le donne che interrompono la gravidanza.
  3. Quando era sposato con Ivana Trump, il milionario dichiarò a Vanity Fair che concedere troppi beni materiali alle mogli è un grave errore: “Non comprerei mai ad Ivana gioielli decenti o quadri. Perché darle ‘beni trasferibili’?“.
  4. Intervistato dall’Esquire, Trump spiegò perché ama circondarsi di belle e giovani donne: “Non ha molta importanza che cosa i media possono scrivere fintanto che avete con voi una giovane e splendida gnocca“.
  5. In un video mandato in onda da Last Week Tonight, Trump dichiara all’inviata che anche sul lavoro l’aspetto (di una donna, ovviamente) conta più del merito: “Possiamo anche essere politicamente corretti e dire che l’aspetto non conta, ma è ovvio che l’aspetto conti. Per esempio, tu non avresti ottenuto il tuo lavoro se non fossi stata bella“.
  6. In un video “rubato”, mostrato dal Washington Post, Trump, fresco di nozze con la moglie Melania, non accorgendosi di avere il microfono acceso durante una pausa pubblicitaria racconta al conduttore Billy Bush un tentativo di conquista fallito (“Ho tentato di portarla a letto, era sposata. Ci ho provato come con una prostituta, ma non ce l’ho fatta“) ma assicura che la sua posizione privilegiata gli provoca facili scappatelle (“Sono attratto dalle donne: inizio semplicemente a baciarle, è come un magnete, non aspetto. Quando sei una star, te lo fanno fare, puoi fare tutto“).
  7. Ma parliamo dei suoi gusti in fatto di cinema: “Il pezzo che preferisco di Pulp Fiction è quando Sam tira fuori la pistola a cena e intima alla fidanzata di stare zitta. Dire a quella zoc***a di stare calma. Dire: ‘Put***a, datti una calmata’. Amo queste frasi“.
  8. Riferendosi a un dibattito televisivo condotto dalla giornalista della Fox Megyn Kelly, Trump sostenne di essere stato attaccato dall’inviata poiché quest’ultima aveva il ciclo: “Si vedeva che aveva il sangue agli occhi, le usciva il sangue dal… da tutte le parti!”.
  9. In The Art of the Comeback, Trump divide le donne in tre categorie: “L’aspetto più difficile degli accordi prematrimoniali è di informare la tua futura moglie (o marito) che: ‘Ti amo tanto, ma se le cose dovessero non funzionare, ecco che cosa otterrai dal divorzio’. Ci sono essenzialmente tre tipi di donne e di reazioni. Una è la buona donna che ama davvero il suo futuro marito, esclusivamente per come è, ma che per principio rifiuta di firmare gli accordi. Lo capisco totalmente, ma l’uomo dovrebbe evitare situazioni del genere e trovare qualcun’altra. Poi c’è la donna calcolatrice che rifiuta di firmare gli accordi prematrimoniali perché spera di approfittare di più del povero e ignaro idiota che è caduto nella sua morsa. Infine c’è anche la donna che firmerà subito gli accordi per fare un colpo veloce e prendere i soldi che le vengono dati“.
  10. Riferendosi alla giornalista Arianna Huffington, fondatrice dell’omonimo quotidiano, Trump ha dichiarato: “È così brutta… dentro e fuori. Capisco perché il suo ex marito l’ha lasciata per un uomo. Ha fatto bene!“.