1228-madonna-rocco-getty-2Rocco Ritchie, 16 anni, secondogenito di Madonna e del regista Guy Ritchie, è stato arrestato per possesso di cannabis. I fatti sono venuti alla luce solo ieri ma l’arresto è avvenuto a fine settembre quando Rocco è stato avvistato da alcuni vicini mentre fumava droga vicino alla casa di Primrose Hill (Londra) in cui vive con il padre.

Quando gli agenti lo hanno perquisito, lo hanno trovato in possesso di una piccola quantità di droga e lo hanno arrestato e successivamente consegnato ai servizi sociali, che lo hanno sistemato in una comunità di recupero.

Una volta diffusasi la notizia, Madonna non ha potuto esimersi dal commentare i fatti e ha scelto l’Associated Press per diramare un brevissimo comunicato: «Lo amo molto e farò tutto il possibile per dargli il sostegno di cui ha bisogno e chiedo che si rispetti la nostra privacy in questo momento».

Dopo la lotta in tribunale con l’ex marito per poter riavere suo figlio in America, Madonna potrebbe “approfittare” della situazione per richiederne nuovamente la custodia dato che Guy Ritchie e la sua nuova famiglia non si sono dimostrati capaci di tenere a bada il 16enne. Per la cantante, insomma, quella dell’arresto potrebbe rivelarsi tutto sommato una buona notizia….