Francesco Sarcina: un triste passato che nessuno conosceva

Sarcina-e-Clizia-Incorvaia-770x470Intervistato dal settimanale Io Donna, il frontman de Le Vibrazioni Francesco Sarcina ha raccontato il rapporto che ha con i suoi figli e con la famiglia.

Francesco si definisce “paziente e molto legato alla famiglia” nonostante il suo passato non sia stato dei più belli: “Venivo da una situazione non bella, con i miei che si erano separati male, non c’erano soldi. Per due anni con mio padre abbiamo vissuto in una casa occupata. La rabbia è un modo di reagire a certe cicatrici“. La madre li aveva praticamente abbandonati, andando a vivere a Milano: “Ammetto che per un po’ non ero ben disposto nei confronti delle donne. Ero molto egocentrico e disilluso. Pensavo: mi avete raccontato questa storia della famiglia, dei valori… e invece crolla tutto in un attimo. I figli mi hanno ammorbidito“.

Oggi, con i suoi figli, Francesco cerca di dare il meglio come papà: “Non sono per le regole ma per gli esempi. Lascio che cadano perché è così che imparano a rialzarsi. Ma voglio che almeno quando siamo a tavola ci riuniamo tutti per confrontarci. Si spegne la tv e si parla“.

In fondo è stato proprio il suo passato a renderlo il buon padre che è oggi, è merito delle “colpe” dei suoi genitori se Francesco è ciò che è: “Mi hanno fatto realizzare che tutti possiamo fare degli errori perché essere genitori può metterti in seria difficoltà. Ora capisco mia mamma molto più di quanto la capissi all’epoca. È una persona molto viva, intelligente e divertente. Credo anche di assomigliarle. Oggi abbiamo un ottimo rapporto e mi sento più vicino a lei ora di quando ero ragazzino“.