Sanremo 2017, svelato in anticipo il cast dei big in gara: tanti cantanti di Amici

Mancano poche ore alla messa in onda di Sarà Sanremo ma a quanto pare il cast di Sanremo 2017 è già stato svelato. A rendere noti i nomi dei big in gara sono stati gli Statuto, gruppo musicale nato nel 1983 che con un post su Facebook ha annunciato non solo l’esclusione della propria canzone ma anche i nomi dei cantanti in gara.

sanremo 2017SANREMO 2017, ECCO I BIG IN GARA

Come preannunciato ieri, oggi confermiamo che noi Statuto NON parteciperemo al Festival di Sanremo. Nel momento di chiudere i giochi e scegliere i 20 big, la nostra canzone è stata scartata. È comunque stata in gioco fino all’ultimo e vogliamo ringraziare tutti voi perché la commissione del Festival ha notato e considerato l’apporto dei nostri fan e amici nel volerci sul palco dell’Ariston. E allora noi teniamo la nostra canzone in frigo e insieme a voi ci adopereremo per tornare al Festival nel 2018. La visibilità che ci avrebbe ridato il Festival ci avrebbe garantito la pensione…ma di questi tempi, tutte le pensioni slittano… e slittiamo anche noi!” hanno scritto Gli Statuto sui social network.

ECCO LA LISTA (quasi) DEFINITIVA DEI BIG DI SANREMO 2017: Fiorella Mannoia, Francesco Renga Marco Masini, Chiara Galiazzo, Giusy Ferreri, Fabrizio Moro, Sergio Sylvestre, Gigi D’Alessio, The Kolors, Elodie, Fausto Leali, Michele Zarrillo, Clementino, Nesli, Briga, Baby K, Paola Turci , Ron, Marco Carta, Renzo Rubino, Francesco Gabbani, Amara in duetto con Paolo Vallesi, Ermal Meta, Loredana Berté, Albano, I Nomadi, Samuel dei Subsonica, Levante, Ludovica Comello, Bianca Atzei, Raphael Gualazzi” fanno sapere Gli Statuto.

A commentare il post degli Statuto è stato lo stesso Carlo Conti in conferenza stampa: “Gli Statuto, evidentemente… non hanno letto lo statuto. Hanno risposto loro – ha detto Conti – dopo essersi resi conto che non si erano neppure iscritti e non avevano presentato la domanda. Lo hanno anche scritto e si sono scusati, ma come al solito il post in cui avevano fatto il polverone l’hanno ripreso tutti, quello dove hanno detto `scusateci, ci siamo sbagliati, pensavamo di esserci iscritti, invece c’e´ stato un errore da parte nostra e non abbiamo neppure consegnato la canzoné, è andato perduto». Conti ha ribadito che si tratta di una canzone che non è stata ascoltata, «perché non ce l’hanno fatta neppure sentire». «Ma anche questo fa parte dei giochi», ha concluso.