Cristina Parodi: “Sì, ho risposto alla chiama di Tinto Brass per un film erotico”

cristina-parodiUna Cristina Parodi che non t’aspetti quella che si è raccontata nel corso di un’intervista a L’Arena di Massimo Giletti insieme alla sorella Benedetta.

La giornalista ha raccontato alcuni retroscena della sua vita privata e lavorativa che, conoscendo il tipo, certo non ci saremmo aspettati. Come quella telefonata da parte del re del cinema a luci rosse, Tinto Brass.

Ricevetti una telefonata da Tinto Brass. Ero convintissima che fossero i miei colleghi della redazione sportiva ad avermi fatto uno scherzo, per cui risposi al telefono con sufficienza. Solo dopo mi resi conto che era davvero lui al telefono” ha raccontato divertita Cristina Parodi.

Il film, naturalmente, non si fece: “Mi proposero di fare un provino, ma rifiutai”.

Che Cristina avesse paura della reazione del marito Giorgio Gori è fuori discussione dato che lo stesso Giorgio, interpellato sull’argomento, ha dichiarato tranquillamente: “Se l’avesse fatto, sarei andato a vederlo”

Più probabile che Cristina abbia rifiutato per amor proprio, anche perché il regista non si era nemmeno degnato di proporle un ruolo alla sua altezza: “Mi voleva per un ruolo secondario, non per la parte della protagonista“.