Homeland, anticipazioni: la nuova vita di Carrie e Quinn nella sesta stagione

Sembrava che dopo il sergente Brody, Carrie Mathison (Claire Danes) dovesse dire addio a un altro uomo della sua vita: Peter Quinn. Vittima dei terroristi, l’agente della Cia sembrava destinato a chiudere per sempre gli occhi su quel letto d’ospedale. E invece…. e invece il buon Quinn ha superato anche questa, conquistandosi il cuore di Carrie.

La sesta stagione di Homeland si apre quindi con Quinn in una clinica di riabilitazione e Carrie a Brooklyn, New York, dove si è trasferita con la figlia Frannie per un lavoro che sembra più adatto a concederle quella vita normale che tanto sogna, e che consiste nel difendere i diritti legali degli americani musulmani. Otto During le prova tutte per riprenderla al suo servizio, ma Carrie, spaventata a morte dai fatti della scorsa stagione, sembra davvero intenzionata a cambiare vita.

Tra i casi che Carrie deve affrontare, ecco spuntare quello che sarà al centro della trama della sesta stagione. Sekou Bah, un giovane africano che ha visto espellere suo padre dopo l’11 settembre, viene arrestato per aver pubblicato su internet un video dove critica il governo federale e loda i militanti islamici. Un caso che, naturalmente, metterà Carrie in grossi, grossi guai….