Si avvicina al camino con un maglione di pile: Luigi, 5 anni, muore ustionato

Per ora il fascicolo aperto dalla procura di Napoli sul caso parla di “incidente”, e siamo sicuri che proprio di questo si tratta.

Tutto è cominciato venerdì 3 febbraio, quando all’ospedale di Anversa si sono presentati i genitori di Luigi Lamberti, 5 anni, originario di Orta di Atella. Il figlio riversava in condizioni drammatiche: l’80% del suo corpicino era ricoperto di ustioni e gravi lesioni.

Trasferito al Centro Grandi Ustionati dell’ospedale Cardarelli, Luigi è morto ieri mattina in seguito a un arresto cardio-circolatorio.

Secondo una prima ricostruzione fornita dalla madre del piccolo, interrogata dai carabinieri della compagnia di Marcianise, si è trattato di un tragico incidente: il piccolo stava giocando accanto al camino di casa quando è stato investito da un ritorno di fiamma: il suo maglione di pile (un materiale altamente infiammabile) ha preso immediatamente fuoco e nonostante il pronto intervento dei genitori, che hanno immediatamente spento le fiamme, per il piccolo era troppo tardi.